rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Sport

Cancellato il blackout di Orzinuovi: l'OraSì strapazza Udine e torna alla vittoria

Mvp assoluto Ray Rice, ispiratissimo ed imprendibile per la difesa ospite, ma anche Chiumenti ha disputato una gara eccellente

Una strepitosa OraSì strapazza la Gsa Udine e riscatta con gli interessi l’ultima sconfitta. Contro la migliore difesa del campionato la squadra di coach Antimo Martino ha disputato una gara praticamente perfetta, impreziosendo il tutto con un terzo quarto favoloso. MVP assoluto Ray Rice, ispiratissimo ed imprendibile per la difesa ospite, ma anche Chiumenti ha disputato una gara eccellente, supportando al pari di tutti i suoi un assetto di squadra invidiabile ed assolutamente superiore nella circostanza. "C’è grandissima soddisfazione per una vittoria importante voluta e costruita alla grande da tutti i ragazzi, che hanno dato un contributo significativo, alcuni di loro anche facendo le cose meno abituali", afferma il coach.

"Cancelliamo la sconfitta con Orzinuovi, ma penso che prestazioni come queste nascano anche da brutte prove - chiosa il coach -. La cosa importante è reagire sempre dopo una brutta prova, è successo contro una squadra ottima che secondo me sarà tra le prime a fine campionato. Complimenti anche ai nostri tifosi che nonostante la partita a Faenza, impianto che comunque ci vede sempre su grandi livelli, perché ci hanno sostenuto alla grande. Dimentichiamo in fretta questa gara perché ci aspetta una Imola in grande fiducia all’inizio di una settimana che vedrà tre gare in sette giorni".

La partita

Un bell'avvio di Rice porta avanti Ravenna (10-4) mentre infuria già la battaglia sotto le plance tra Grant e Pellegrino. L’OraSì perde qualche pallone di troppo e Veideman firma il sorpasso con 5 punti in poche battute (12-13). Sul 19 pari c’è il debutto di Bushati con la  nuova maglia di Udine, termina con un canestro di Montano sulla sirena un primo quarto giocato a mille all’ora da entrambe le squadre. Ottimo impatto di Esposito e soprattutto di Chiumenti, sul 31-26 Lardo deve chiamare time-out, ma poi Ravenna sbaglia  molto dalla lunetta e non riesce ad allungare come potrebbe sul 33-28. Udine, però, non trova più la via del canestro e Ravenna riparte per chiudere bene a metà gara.

Dai blocchi del terzo quarto scatta meglio la Gsa con un break di 4-8 che riapre i giochi completamente ma ci pensa Rice con un paio di minuti stratosferici a stabilire le massime distanze (58-47). Ma Il PalaCattani esplode letteralmente dopo 26 minuti: palla rubata da Montano, contropiede per Rice che serve l’alley-oop per la schiacciata di Grant del massimo vantaggio (62-49) in un terzo quarto strepitoso dell’OraSì. Il quarto è tutto in discesa, con il bel pubblico accorso al PalaCattani che tributa ripetute e meritate ovazioni ai propri beniamini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cancellato il blackout di Orzinuovi: l'OraSì strapazza Udine e torna alla vittoria

RavennaToday è in caricamento