Canottaggio, tre medaglie per i ravennati al Supercampionato italiano

In un 2020 decisamente anormale, il canottaggio italiano ha visto lo spostamento a ottobre e l’accorpamento di tutti i campionati italiani delle categorie agonistiche in unico evento

Una Super Canottieri Ravenna al Supercampionato italiano. In un 2020 decisamente anormale, il canottaggio italiano ha visto lo spostamento a ottobre e l’accorpamento di tutti i campionati italiani delle categorie agonistiche in unico evento. Nel lago di Varese si sono infatti svolti dal 15 al 18 ottobre i Campionati Italiani Ragazzi, Junior, Under 23, Esordienti e Senior. La Canottieri Ravenna ha ottenuto un argento nella categoria Junior, uno in quella Ragazzi e un bronzo negli Esordienti.

Il primo argento lo vince il quartetto ravennate composto da Valerio Prestigiovanni, Victor Kushnir, Marco Prati e Valerio Ghetti che riporta il quattro di coppia ravennate sul podio della categoria Junior, dove mancava dal 2006. Il percorso comincia in salita: in batteria, la barca ravennate cede ai favoriti della Murcarolo solo negli ultimi colpi. Si passa quindi per i recuperi, in cui il quartetto si impone nettamente. La finale è una gara bellissima: Murcarolo, Lario e Ravenna ingaggiano una lotta a tre per tutto il percorso. Ai mille metri l’armo bizantino mette la punta avanti ma negli ultimi cinquecento metri è la Lario a prendere il comando. In un bellissimo serrate finale a quaranta colpi il Ravenna piomba sul traguardo in seconda posizione col tempo di 6:15:41. Argento, a un secondo dietro la Lario e un secondo davanti alla Murcarolo, terza. Un grandissimo risultato considerando anche che Prati e Ghetti sono ancora appartenenti alla categoria inferiore, quella Ragazzi.

E proprio Marco Prati e Valerio Ghetti chiudono il loro Supercampionato con un’altra bellissima medaglia d’argento nel doppio Ragazzi. Prati riscatta il settimo posto dell’anno scorso (in coppia con Kushnir) con una prestazione eccezionale con il nuovo compagno Ghetti. I due giovanissimi ravennati vincono agevolmente la propria batteria davanti a Eridania, Sebino e Telimar e si impongono anche in semifinale. La finale vede una lotta aperta per tutti i duemila metri di percorso. È la Canottieri Cavallini a conquistare l’oro, ma il Ravenna è argento con una bellissima chiusura a rintuzzare gli attacchi della Marina Militare. Alla fine è 6:47:14 il tempo della coppia ravennate, a meno di tre secondi dal primo gradino del podio e solo sette decimi dalla terza posizione.

La terza medaglia di questi campionati, quella di bronzo, la vince Novella Savorani. Nel singolo Esordienti femminile, categoria riservata alle atlete al primo anno di attività, la diciannovenne ravennate strappa al terzo posto, alle spalle di Firenze e Varese, dopo una grande lotta col Cus Catania che riesce a precedere di soli 2 secondi. Un grande risultato considerando che per Novella era solo la seconda gara in barca, dopo quella di qualche settimana fa alla Standiana. Non va oltre il settimo posto Gergo Cziraki nel singolo Senior maschile, specialità non nelle sue corde. Dopo il terzo posto in batteria, Cziraki centra l'accesso alla finale mangiando quarta in una semifinale tiratissima: tra il primo e il quinto posto ci sono meno di 2 secondi.

Bella prestazione quella di Gabriel Stradaioli, al suo esordio in un Campionato Ragazzi. Vince a sorpresa la sua batteria qualificandosi direttamente per la semifinale, dove si piazza al settimo posto, costretto a partecipare alla finale B. Ma la finalina di Gabriel è di grande valore: terzo posto, undicesimo complessivo col tempo 7:57:03:8. Nonostante sia al primo anno nella categoria ragazzi, Stradaioli prende parte anche ai campionati italiani Junior, sempre in singolo. Dopo il quarto posto in batteria, nei recuperi sfuma per un soffio il passaggio in semifinale: il canottiere ravennate giunge terzo, mentre unicamente le prime due posizioni permettevano il passaggio del turno. Si cimenta invece nella difficile specialità del singolo junior femminile Alice Casadei. Dopo il sesto posto in batteria, il quinto nei recuperi purtroppo non le permette l'accesso alle semifinali. Si chiude così la stagione 2020 della Canottieri Ravenna: tre argenti (Ragazzi, Junior e Master maschile) e un bronzo (Esordienti Femminile). Una speranza per un 2021 di ritorno alla normalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre passeggia nota un'auto nel fiume: a bordo non c'era nessuno

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Schianto contro un albero: perde la vita un giovane di 22 anni

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Vivere in montagna, l'opportunità diventa realtà per 341 giovani coppie e famiglie

  • Troppe persone nel negozio di alimentari: chiuso per 5 giorni

Torna su
RavennaToday è in caricamento