menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgarbi a ruota libera tra calcio, capre e sesso: "Non danneggia, giusto farlo prima delle partite"

Il futuro presidente del Cervia a 360° sulle pagine della Gazzetta: "Sesso prima delle partite? Fa bene. E chiamerò "capre" i miei giocatori"

Vittorio Sgarbi non è mai banale, non lo è mai stato. E nell'epoca dei social network, non poteva che affidarsi a Facebook per annunciare di essere vicino all'acquisto del Cervia: con una singolare dichiarazione di intenti fatta in accappatoio. In televisione lo ha confermato senza mezzi termini: "Porterò il Cervia Milan Marittima (questo sembra che sarà il nome della squadra, ndr) dalla Promozione fino alla Serie A"

"Il calcio è un'arte"

In una lunga ed estrosa intervista alla Gazzetta dello Sport, il critico d'arte, opinionista e anche sincado di Sutri, provincia di Viterbo, ha letteralmente dato spettacolo. "Il calcio è un'arte - ha detto alla 'Rosa' - ed emoziona le persone come se stessero assistendo ad un'opera lirica a teatro". Ma per Vittorio il pallone non è mai stata una passione, nemmeno da giovane. A lui interessavano le ragazze: "In collegio il preside per fermare i miei impulsi sessuali mi faceva giocare a calcio. A me non piaceva, allora al limite mi ritiravo in stanza a leggere libri..."

Sauro Moretti e la 'missione' Cervia

Dietro tutto questo progetto, almeno secondo quanto ha dichiarato Sgarbi, ci sarebbe però il suo storico amico romagnolo Sauro Moretti. "La nostra è un'operazione missionaria - dice Sgarbi - Vogliamo dare visibilità al Cervia: io ce l'ho già, ora la voglio dare al club". Ma Sgarbi non va spesso allo stadio: "L'ultima partita che ho visto - ha detto ancora alla 'Gazza' è stata Torino-Spal nel maggio scorso. Io sono della Spal perché è la squadra della mia città, ma ha perso". 

"Cristiano Ronaldo è come un'opera del Donatello"

Il critico d'arte parla anche di alcuni 'big', che accosta ad artisti. Icardi è Tanzio da Varallo, Higuain è un Rubens mentre per quanto riguarda Cristiano Ronaldo lo vede come un'opera del Donatello. "Ma nella realtà l’ottimo scultore Filippo Dobrilla ne ha realizzata una che lo raffigura in marmo di Carrara. Lui sarebbe felicissimo se CR7 la vedesse". E fa un pensiero anche a Marotta come futuro amministratore delegato.

Sesso, calcio e "capre"

Sesso prima delle partite? Sgarbi non ha dubbi: "Favorevolissimo, non danneggia. Anzi, fa bene". La passione per le donne non è una novità, e lo rimarca anche ai microfono della Gazzetta: "Vieri mi veniva a trovare quando ero assessore a Milano, non mi parlava di partite e nemmeno di arte. Ma di donne. Molte di quelle con cui sono stato, prima o dopo sono state fidanzate di calciatori. A proposito - chiude Sgarbi - prima o poi i miei li chiamerò "capre!": anche se ormai è una sorta di complimento..."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento