Volley, Bruno e N’Gapeth trasciano Modena alla vittoria contro la Cmc

A prevalere è stata la DHL Modena che, priva di Petric e Piano e orfana anche di Nikic da metà gara, si è affidata alle sue stelle più brillanti, Bruno e N’Gapeth che hanno trascinato i gialli alla vittoria

Nella giornata di sensibilizzazione verso le Malattie Rare promossa dalla Lega, si è svolto l’ultimo appuntamento casalingo di questa Regular Season per quanto riguarda la CMC. Sono state due ore di battaglia sportiva, davanti a quasi 3.000 spettatori entusiasti, in cui entrambe le formazioni non si sono certo risparmiate. A prevalere è stata la DHL Modena che, priva di Petric e Piano e orfana anche di Nikic da metà gara, si è affidata alle sue stelle più brillanti, Bruno e N’Gapeth che hanno trascinato i gialli alla vittoria. Il francese ha spaccato l’equilibrio del quarto set, con sei punti consecutivi durante il suo turno al servizio, alcuni direttamente dai nove metri e altri in pipe, mentre il regista brasiliano (meritatamente MPV) ha centellinato le proprie bocche da fuoco gestendo al meglio anche il giovane Sartoretti. Tra le fila della CMC buona la prova di Torres, 18 punti e il 57% in attacco, e Van Garderen, 17 punti di cui 4 ace, che purtroppo non sono bastate a fare punti utili per muovere la classifica. Per i romagnoli dunque, addio ai play off scudetto, con molto rammarico per le occasione perse.

1° set. I padroni di casa della CMC partono con Cavanna in regia, Torres opposto, Van Garderen e Della Lunga schiacciatori, Mengozzi e Ricci centrali con Bari e Goi a ricoprire il ruolo di libero. Risponde la DHL con Bruninho palleggiatore, Vettori sulla sua diagonale, Lucas Saatkamp e Bossi centrali, Nikic e N’Gapeth in banda, con Rossini libero. Pronti via e subito 3-0 per la CMC, l’ace di Van Garderen vale il 7-4 e l’attacco di Torres porta i suoi al time out tecnico avanti 12-9, ma Modena pareggia i conti a quota 13 e Kantor ferma il gioco. Il punto del 19-17 per la CMC fa letteralmente esplodere il palazzetto: tante difese spettacolari da una parte e dall’altra fino alla sentenza di Torres e i romagnoli tornano avanti. N’Gapeth ritrova la parità a quota 21, ma Torres sigla il nuovo vantaggio 22-21, lo stesso schiacciatore francese pareggia ancora e la panchina di casa ferma ancora il gioco. Vettori spara out, ma Torres lo copia due volte e Modena conquista il primo set ball che Sighinolfi spreca sbagliando il servizio. Lucas regala ai suoi il 25-24 e subito dopo l’auto-copertura di Torres non trova compagni e la DHL vince il primo set 24-26.

2° set. Sestetti invariati per entrambe le squadre. Dopo l’iniziale vantaggio dei padroni di casa, Modena impatta e sorpassa grazie alle magie di N’Gapeth, anche se deve sostituire Nikic con il giovane Sartoretti per un problema alla schiena. Tra le fila della CMC entra Polo per Mengozzi ma la DHL è lanciata e arriva al time out tecnico 6-12. La CMC è molto fallosa in attacco e fatica oltre misura a trovare la via del punto, e la DHL dilaga (9-17); Kantor cambia diagonale inserendo Perini e Boswinkel per Cavanna e Torres, senza però riuscire a ricucire lo stappo e il turno in battuta di Bruno porta i gialli avanti 13-21. Il set si chiude senza patemi (16-25) per gli ospiti, che dominano il parziale e conducono ora per 2-0.

3° set. Modena conferma Sartoretti per Nikic, e la CMC Polo per Mengozzi. La CMC parte ancora una volta meglio degli ospiti e si porta avanti 8-5 quando Lorenzetti ferma il gioco. Van Garderen mette a terra tre ace e la CMC vola 11-5. Grazie al solito N’Gapeth Modena dimezza lo svantaggio, e l’ace di Lucas vale il -1 (15-14). Il palasport va in visibilio quando Cavanna difende Vettori e Goi in bagher rovesciato serve un cioccolatino per Torres che non si fa pregare, facendo esplodere il pubblico. La CMC è determinata a prolungare il match ma Modena è viva, e la partita si incendia, il muro di Torres su N’Gapeth vale il 23-20 ma lo stesso francese poi allunga le distanze (23-21), Lucas sbaglia il servizio (24-22), Vettori annulla il primo set ball ma Torres concretizza il secondo (25-22) e la gara si allunga, 1-2 nel conto dei set.

4° set. Stessi sestetti del set precedente, e stesso clima infuocato: gli arbitri danno prima un giallo e poi un rosso a Lorenzetti, Bruno mette a terra due ace e Modena accelera (4-7). I romagnoli sono carichi e aiutati dai quasi 3.000 del PalaCredito riprendono e sorpassano gli ospiti, grazie all’ottimo turno al servizio di Della Lunga. L’attacco out di Vettori vale il 12-10, ma il turno al servizio di Bruno ricuce lo strappo (14-14). N’Gapeth con una pipe riporta avanti i suoi 15-16 e Kantor ferma il gioco, ma il francese si ripete e allunga ancora. Un attacco in rete di Ricci vale il +3 ospite, Koumentakis rileva Della Lunga, ma ancora N’Gapeth al servizio mette a terra due palloni consecutivi, portando i suoi sul 15-20. Da sottolineare i sei punti consecutivi di Modena col francese al servizio. Lucas mette a terra la palla del 19-23 e il match si avvia verso il capolinea, spezzato dal turno al servizio del fuoriclasse N’Gapeth. Donadio trova su Koumentakis l’ace del 19-24, e l’attacco di Vettori chiude set e match.

CMC ROMAGNA - DHL MODENA 1 - 3 (24-26; 16-25; 25-22; 20-25)

CMC Romagna: Mengozzi 2, Ricci 5, Cavanna 1, Della Lunga 8, Van Garderen 17, Polo 4, Koumentakis, Goi (L), Torres 18, Boswinkel, Bari (L), Perini. N.e: Zappoli. All. Kantor.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DHL Modena: Mossa De Rezende 6, Rossini (L), N’Gapeth 23, Nikic 1, Bossi 8, Saatkamp 11, Vettori 17, Donadio (L), Sartoretti 4, Sighinolfi. N.e: Casadei, Soli. All. Lorenzetti.
...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto all'incrocio: Adriatica chiusa per ore, traffico in tilt

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Scoppia un incendio nella notte: evacuati i residenti di tre condomini

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento