rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Sport

Volley, Cmc ad un passo dal colpo: un punto prezioso con rammarico

“Sono contento per la prestazione della squadra – commenta Maxi Cavanna – ma c’è tanto rammarico per il terzo set. Nei primi due loro non hanno giocato, anche grazie al nostro gioco che li ha messi in difficoltà, poi nel terzo come già accaduto ci è mancato qualcosa e loro si sono rifatti sotto

La Cmc Romagna torna da Perugia con un punto prezioso, ma con qualche rammarico per il terzo parziale, che l’ha vista in vantaggio due set a zero e 9-15, vicina a fare il colpaccio. Dopo due set e mezzo la Sir ha ritrovato il pallino del gioco, pur senza Russell, fermo per un problema all’avambraccio e relegato in tribuna. Coach Kantor ha sfruttato quasi tutti gli effettivi a disposizione (Boswinkel unico non entrato) in una prova corale di carattere, anche se con qualche passaggio a vuoto, vedi il quarto set. Di sostanza la prova di Torres (33 pt. col 49% e 4 muri) ma in generale è piaciuto il piglio spavaldo che Kantor aveva auspicato alla vigilia. Con un po’ di cinismo in più la gara si poteva chiudere prima, ma bisogna riconoscere i meriti della Sir che ha incassato per quasi un’ora il gioco brillante dei romagnoli e poi ha saputo con freddezza raddrizzare la gara. “Sono contento per la prestazione della squadra – commenta Maxi Cavanna – ma c’è tanto rammarico per il terzo set. Nei primi due loro non hanno giocato, anche grazie al nostro gioco che li ha messi in difficoltà, poi nel terzo come già accaduto ci è mancato qualcosa e loro si sono rifatti sotto. Dopo il quarto perso nettamente, abbiamo lottato alla parti nel quinto e se continueremo a giocare così potremo toglierci altre soddisfazioni”. Prossimo impegno tra soli tre giorni sul campo dei Campioni d’Italia della Diatec Trentino.

1° set. La Cmc entra in campo con Cavanna-Torres, Van Garderen-Delle Lunga, Mengozzi-Ricci centrali e Bari-Goi nel ruolo di libero. La squadra di casa risponde con De Cecco-Atanasijevic, Fromm-Kaliberda, Buti–Birarelli e Giovi libero. E’ la Cmc a partite meglio: grazie a un paio di buone giocate di Cavanna per capitan Mengozzi, un turno positivo di Ricci in battuta e a una murata secca di Della Lunga su Atanasijevic i romagnoli scappano 10-4. De Cecco riporta i suoi a contatto con un buon turno in battuta e il muro di Perugia si fa sentire, prima su Della Lunga poi su Torres, riportando la Sir a -2. Alla Cmc manca l’apporto di Van Garderen (0 su 6 in attacco) e riprende a macinare punti grazie al muro di Mengozzi. L’olandese lascia spazio a Zappoli sul 14-14, ma gli umbri una volta compiuto l’aggancio mettono la freccia e con Atanasijevic in battuta si portano 17-15. Kantor tenta la carta Perini in battuta e Polo a muro, senza fortuna. Della Lunga trova l’ace in zona di conflitto che vale il 20-20, si procede appaiati fino a quando Mengozzi mura Fromm e Kovac ferma il gioco sul 22-23. Dopo il time out Torres batte out e poi si fa murare da Fromm, ma Atanasijevic spara out il servizio e la CMC impatta 24-24, poi ancora il serbo attacca out e il primo set ball romagnolo lo annulla De Cecco attento sotto rete. Kaliberda annulla il secondo set ball, ma poi è un suo errore a regalare il set ai romagnoli. Finisce 27-29 e CMC avanti 1-0. Determinanti i 4 muri vincenti di Mengozzi sui 5 di squadra.

2° set. La CmcC riparte con Zappoli confermato per Van Garderen, la Sir conferma gli stessi effettivi di inizio gara. Il primo squillo è ancora romagnolo con Torres che mura Atanasijevic siglando il 5-7, ma Perugia si rifà sotto e pareggia i conti. Un pregevole attacco con il contagiri di Della Lunga chiude una lunga azione e riporta avanti la CMC 12-13, lo stesso Dore mura l’opposto della Sir, e la panchina umbra è costretta a fermare il gioco quando il muro a tre dei romagnoli stoppa la pipe di Kaliberda (14-17). Il muro della Cmc allunga ancora il break, prima con Zappoli e poi con Torres, ma Atanasijevic riporta sotto i suoi e una svista arbitrale vale il 17-19. Elia, subentrato a Buti, mura Mengozzi ma un attacco out di Fromm regala ai romagnoli il +3. Torres fa mani-out su Elia (19-22), Fromm accorcia, ma Della Lunga buca il muro perugino e subito dopo è ancora Torres a mettere a terra la palla del 21-24. Kaliberda annulla il set ball con una bella parallela da posto 2, ma Della Lunga spazzola sulle mani avversarie la palla che vale il 2-0 nel conto dei set.

3° set. La Sir conferma Elia in campo per capitan Buti, nessun cambio tra le fila della Cmc. Sono ancora gli ospiti a partire con la marcia giusta: Della Lunga mura Atanasijevic e subito dopo serve Torres con un bagher rovesciato teso che attraversa tutti il campo, l’opposto ringrazia e finalizza il punto che vale il 4-8. L’errore a servizio di De Cecco manda le squadre al time out tecnico sul punteggio di 6-12, ma dopo lo stop sono ancora i romagnoli a macinare gioco con Torres (9-15). Una buona battuta di Zappoli propizia l’11-17, ma Fromm al servizio e Atanasijevic in attacco riportano la Sir a -2 (15-17). Torres rimette in marcia gli ospiti con due punti che valgono il 16-20, ma Birarelli accorcia (17-20), un pasticcio in costruzione della Cmc e un muro su Torres riportano i padroni di casa vicinissimi (19-20). Un pallonetto out di Torres fa 20-20 ma De Cecco batte out (20-21), lo imita Della Lunga (21-21), Birarelli ferma Ricci e la Sir sorpassa ma ancora Torres pareggia i conti (22-22). Atanasijevic porta avanti i suoi e subito dopo Zappoli spara out la parallela che vale il 24-22. Torres annulla il primo set ball (24-23) e Kovac ferma il gioco. Dopo il time out Torres fa una battuta al fulmicotone che gli arbitri battezzano out, la panchina ospite non ha più video check e il set si chiude 25-23, match riaperto 1-2.

4° set. Le formazioni sono invariate, ma a partire col piede giusto stavolta è la Sir che, passata la paura per uno 0-3 che sembrava quasi vero, riparte con slancio e Kantor è obbligato a chiamare time out sul 4-0. Van Garderen entra per Della Lunga, e l’olandese mette subito palla a terra, Cavanna fa ace su Kaliberda ma Atanasijevic allunga ancora 11-6, quando Polo entra per Ricci. Il centrale neo entrato mette subito a referto due punti (un attacco e un muro), ma Zappoli spara out la palla che vale il 12-8 al time out tecnico. Al rientro Koumentakis rileva Zappoli, e De Cecco serve a Elia un primo tempo in bagher che fa esplodere il PalaEvangelisti. Polo va a segno anche dai 9m (13-10), e subito dopo anche Torres centra l’angolino al servizio (14-12). Il doppio errore di Torres fa scappare la Sir (19-14), che sembra aver smaltito lo shock dei primi due parziali e ora viaggia spedita verso il tie break. Chiude Elia 25-17 e si va al quinto set.

5° set. Kantor manda in campo Van Garderen e Della Lunga in posto 4, Ricci per Polo in centro, nessun cambio in casa Sir. Si procede punto a punto fino al primo break che arriva dalle mani di Atanasijevic (7-6), ma è la pipe di Fromm a portare per primi i padroni di casa al cambio campo (8-7). Birarelli con l’aiuto decisivo del nastro fa l’ace del 10-8 e la panchina romagnola ferma il gioco. Della Lunga accorcia ma Fromm ristabilisce le distanze (11-9), Atanasijevic spara out dai 9m e Kovac ferma il gioco (11-10). L’azione successiva è lunghissima e si conclude con l’attacco out di uno stremato Della Lunga (12-10), dopo di che è ancora l’opposto serbo a portare avanti i suoi 13-10, De Cecco mura Della Lunga (14-10), Torres annulla il primo match ball ma Della Lunga batte in rete e consegna la vittoria alla Sir 15-11.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA - CMC ROMAGNA 3 – 2 (27-29; 22-25; 25-23; 25-17; 15-11)

Sir Safety Conad Perugia: Buti (K) 2, Fromm 21, Holt, De Cecco 3, Kaliberda 15, Giovi (L), Elia 6, Franceschini, Atanasijevic 23, Fanuli (L), Birarelli 13. N.e: Dimitrov, Tzioumakas. All. Kovac

Cmc Romagna: Mengozzi (K) 7, Ricci 6, Cavanna 2, Zappoli 4, Della Lunga 14, Van Garderen 1, Polo 3, Koumentakis, Goi (L), Torres 33, Bari (L), Perini. N.e: Boswinkel. All. Kantor

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, Cmc ad un passo dal colpo: un punto prezioso con rammarico

RavennaToday è in caricamento