Sport Faenza

Dal Giro d’Italia al tour in e-bike: Faenza città di riferimento per la bicicletta

Tra maggio e giugno Faenza ospiterà la corsa rosa e altri importanti eventi nazionali legati al ciclismo. Il sindaco Isola: "Abbiamo deciso di investire sulla bicicletta quale opportunità per la ripartenza turistica"

E’ una vera svolta green, orientata ad incentivare la mobilità sostenibile e uno stile di vita sano all’aria aperta, quella che sta mettendo in campo Faenza, che nei prossimi mesi diventerà una città di riferimento per il mondo della bicicletta. Nasce da qui il calendario di eventi “emozioni a catena”, ma anche la nuova campagna di immagine “We loves biking”.  “Emozioni a catena, Faenza 12 maggio - 18 giugno 2021” è un calendario di eventi nazionali legati alla bicicletta. 

Mercoledì 12 maggio la città manfreda sarà protagonista del percorso della quinta tappa del Giro d’Italia, Modena-Cattolica, di 177 chilometri. I ciclisti professionisti attraverseranno il cuore della città, regalando uno spettacolo unico a tifosi e appassionati. Il passaggio tra piazza del Popolo e piazza della Libertà è atteso attorno alle 15. Nella stessa giornata, qualche ora prima del passaggio del Giro d’Italia, sempre da piazza del Popolo prenderà invece il via la quinta tappa, Faenza a Cattolica di 90 chilometri, del ‘Giro-E’, evento cicloturistico inserito nel calendario della Federazione Ciclistica Italiana, proposto sulle stesse strade attraversate dai professionisti del Giro d’Italia, per far vivere ad amatori ed ex professionisti, l’esperienza di percorrere le strade della Corsa Rosa, servendosi di una bicicletta a pedalata assistita. Gli atleti si schiereranno nei pressi della fontana monumentale con partenza alle 12.30.  Sulla linea del via anche due rappresentanti del Comune di Faenza, l’assessore Massimo Bosi e il capogruppo in consiglio comunale Alessio Grillini che per l’occasione indosseranno una maglia realizzata appositamente.

Il 18 giugno è invece in programma la tappa della Cronometro, inserita nei Campionati italiani di ciclismo su strada Elite uomini e le prove a cronometro Elite, per uomini, donne e junior femminile.  Sarà l’antipasto della gara ‘in linea’ della domenica successiva che ricalcherà il percorso dei Mondiali su strada dell’anno scorso attraversando anche i territori collinari della Romagna faentina. Dal cuore di Faenza, le tre “crono” si svilupperanno su un percorso di 45,7Km, accorciato a 33km per la categoria Elite donne e ulteriormente ridotto a 15.6 alle junior, sempre con arrivo in piazza del Popolo.

“Il rapporto che si è costruito nel tempo tra la bicicletta e la nostra città - ha messo in luce il sindaco di Faenza, Massimo Isola- è sempre stato particolarmente profondo, nato sia per la presenza di tanti campioni ma anche perché moltissimi scelgono questo mezzo per svago e per migliorare la loro qualità di vita. Al contempo la bicicletta a Faenza è considerato il principale mezzo di trasporto. È per questo che le amministrazioni hanno investito in infrastrutture con chilometri di piste ciclabili e in progetti, come il ‘Bike-to-work’ per incentivarne l’uso negli gli spostamenti di tutti i giorni. In questo 2021, in un anno così particolare determinato dall’emergenza pandemica, abbiamo deciso di investire sulla bicicletta quale opportunità per la ripartenza turistica; tra il 12 maggio e il 20 giugno ospiteremo tre eventi di rilevanza nazionale ma continuiamo anche a ragionare per ospitare con regolarità appuntamenti pensando già al 2022. Faenza e il suo territorio, infatti, sia per il suo rapporto storico con la ‘due ruote’ che per la sua conformazione geografica, ha tutte le caratteristiche per candidarsi a luogo dove la bicicletta possa assumere un ruolo centrale con la possibilità di attirare sportivi e appassionati che qui potranno trovare un ambiente ottimale”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Giro d’Italia al tour in e-bike: Faenza città di riferimento per la bicicletta

RavennaToday è in caricamento