menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derby molto amaro per il Faenza sconfitto dallo Sparta

Dopo due incredibili k.o. consecutivi, il Faenza ora deve fare risultato nel prossimo match. Non ha alternative

Cade ancora in casa il Faenza e comincia ad avere qualche preoccupazione. Il risultato a favore dello Sparta Castel Bolognese in realtà è ingeneroso e troppo pesante per quello che si è visto in campo, ma gli ospiti sono stati bravi a sfruttare le occasioni costruite, spesso su errori dei biancoazzurri. Nel primo tempo il Faenza ha fatto la partita, ma senza mai essere incisivo e creare problemi al portiere Bentivoglio, uno dei tanti ex in rossoblù. Da annotare solo due colpi di testa fuori misura di Cisterni in un match che sembra rimanere sul pari  quando al 42’ la squadra rossoblù passa. Su un calcio di punizione dal limite battuto da Nonni, il pallone nella sua traiettoria verso la porta subisce un paio di deviazioni e diventa imprendibile per Tassinari, andando a infilarsi rasoterra a fianco del palo. 0-1 La reazione del Faenza è veemente e sfiora il meritato pareggio tre minuti dopo quando su cross di Venturelli, è il capitano Missiroli a colpire di testa in girata, ma la sfera impatta sul palo con Bentivoglio battuto.

Nella ripresa, mentre il Faenza cerca il pari, ma non è incisivo e perde progressivamente fiducia, lo Sparta Castel Bolognese attende, controlla senza affanni e prova a ripartire. Dopo una buona combinazione tra Ragazzini ed Errani con tiro alto di Lanzoni, è la squadra rossoblù a sfiorare il raddoppio con un diagonale di Dardi, liberato da un errore difensivo manfredo, che si perde di un soffio sul fondo. Il raddoppio però è rimandato di poco. Al 33’ su calcio di punizione sulla tre quarti vicino alla linea laterale provocato da Errani, la squadra di Mosconi costruisce su schema il bis: battuta di Mainetti, testa di Bonetti che crea l’assist per l’inserimento di Pirozzi che da pochi metri non dà scampo a Tassinari 0-2.

Piove sul bagnato per il Faenza che si butta in avanti, ma la porta avversaria sembra stregata. Prima è Bentivoglio a inarcarsi e deviare in angolo un insidioso tiro cross di Ragazzini, poi sul corner Gabrielli di testa per poco non centra il bersaglio. Il centravanti Conti, molto nervoso forse perché neutralizzato a dovere, guadagna il secondo giallo e viene espulso per una rudezza di troppo, ma pur in dieci il Castel Bolognese non soffre e anzi realizza il terzo gol con Dall’Oppio bravo a fuggire in velocità fino sulla linea di fondo dove viene atterrato da Ragazzini, procurandosi un rigore che lui stesso realizza 0-3. Nonostante il colpo del k.o. il Faenza ci prova fino al termine a rendere meno pesante il punteggio, ma non è giornata perché prima Bentivoglio fa una paratona sul tiro a botta sicura di Chiarini, poi per due volte Cisterni, prima di testa e poi di piede, sfiora il gol, ma non è fortunato e preciso. Dopo due incredibili k.o. consecutivi, il Faenza ora deve fare risultato nel prossimo match. Non ha alternative.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento