rotate-mobile
Sport

Domenica il primo memorial calcistico "Josianne Tchameni"

L’evento inizierà alle 10 con la messa nella chiesa di S. Biagio e alle 16.30 si svolgerà il torneo di calcio a 11 al centro sportivo Cral Mattei in via Enrico Mattei. A seguire le premiazioni.

Domenica, 21 giugno, è in programma il primo memorial calcistico a 11 “Josianne Tchameni”, cofondatrice dell’associazione di volontariato Il Terzo Mondo, morta a Ravenna il 30 novembre 2013, organizzato nella Giornata mondiale del rifugiato nell’ambito del progetto “Aiutateci a casa nostra”. 

L’iniziativa è promossa dall’associazione Il Terzo Mondo, col patrocinio del Comune e la collaborazione di Uisp, Cral Mattei, Asra (Associazione senegalo ravennate), cooperativa La Casa, Acr (Associazione camerunense della Romagna), cooperativa Persone in Movimento, parrocchia di San Biagio. E’ stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa in municipio alla quale sono tra gli altri intervenuti Charles Tchameni Tchienga, presidente dell’associazione Il Terzo Mondo, Roberto Landi, ex allenatore della Liberia, testimonial dell’iniziativa, Raoul Minzoni, presidente del Cral Mattei e don Mattia Belelli della parrocchia di San Biagio.

L’evento inizierà alle 10 con la messa nella chiesa di S. Biagio e alle 16.30 si svolgerà il torneo di calcio a 11 al centro sportivo Cral Mattei in via Enrico Mattei. A seguire le premiazioni.

Le squadre partecipanti sono Camerun, Nigeria, Chiesa di S. Biagio e Comune di Ravenna. L’esito dei sorteggi è il seguente: Nigeria contro Camerun e Chiesa di San Biagio contro Comune di Ravenna.

Durante le pause e gli intervalli del torneo i richiedenti asilo originari del Pakistan della cooperativa La Casa racconteranno alcune delle loro storie e si esibiranno in una dimostrazione del gioco del cricket. L’entrata sarà ad offerta libera.

L’intento di questa iniziativa è quello di attirare l’attenzione sulla questione dell’integrazione degli immigrati ed incentivare l’idea di una cooperazione decentrata mirata a sostenere le popolazioni dei paesi in via di sviluppo a casa propria nonché per la costruzione in Camerun a Mbankomo della casa famiglia “Gli amici di Josianne Tchameni”, un centro che sarà dedicato alle ragazze madri e che porrà attenzione su tre temi: sostegno delle donne nell’impresa sociale; educazione e riabilitazione; diritto allo studio.

L’assessora all’Immigrazione Martina Monti esprime agli organizzatori e a tutti coloro che hanno collaborato il suo apprezzamento “per aver saputo organizzare una così bella iniziativa, che al ricordo di una persona cara unisce la realizzazione di un momento di integrazione nel segno dello sport e l’impegno per la realizzazione di progetti di cooperazione decentrata”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica il primo memorial calcistico "Josianne Tchameni"

RavennaToday è in caricamento