Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport Faenza

E’ l’ora delle partite per l’Handball Faenza: al PalaCattani il debutto in A2

La squadra è pronta al primo match sabato (ore 18,30 al PalaCattani) contro la formazione toscana dell’Ambra Poggio a Caiano

Di nuovo in serie A2 dopo due anni, l’Handball Faenza scende in campo con l’obiettivo di confermarsi nella categoria appena riconquistata e magari coltivare qualche ambizione in più  strada facendo. Dopo oltre un mese dall’inizio della preparazione, la squadra è pronta al primo match sabato (ore 18,30 al PalaCattani) contro la formazione toscana dell’Ambra Poggio a Caiano. Nell’organico che ha vinto dominando il girone di serie B sotto la guida di coach Simone Ronchi, confermatissimo assieme al vice e preparatore atletico Riccardo Dal Monte, coppia affiatata su cui la società ripone grande stima, sono stati inseriti cinque elementi di esperienza e qualità: Rinaldo Ceroni, Matteo e Daniele Folli, Daniele Rossi e l’italo argentino Santiago Pablo Vanoli.

Dolorose ma necessarie, anche per le loro ambizioni sportive, le cessioni dei giovani talenti Dario Chiarini e Alexandru Rotaru al Romagna in A, mentre hanno lasciato l’attività Neri, Gianluca Ceroni, Morelli. Il presidente Vito Sami è fiducioso. “Alla luce della riforma dei campionati, la società si è mossa per rinforzare la squadra e riuscire nell’intento di mantenere la categoria così brillantemente conquistata l’anno scorso. La squadra è molto competitiva, con possibilità per il tecnico di operare rotazioni e cambi di gioco. Il divertimento  è assicurato e per questo attendiamo un buon pubblico al palasport come nei precedenti anni di A2. Abbiamo in cantiere alcune iniziative per coinvolgere i tifosi a sostenere la squadra”.

L’allenatore Simone Ronchi è soddisfatto del mercato condotto dal direttore sportivo Matteo Nori: “Abbiamo inserito atleti di cui conosco le capacità tecniche e agonistiche, avendo anche giocato con qualcuno. Hanno grandi motivazioni e permetteranno al gruppo un salto di qualità. Sono contento che Fadda abbia deciso di non smettere, nel suo ruolo è ancora importante, così come capitan Tramonti che potrà essere  decisivo. Ci sarà da lottare, ma questa è una motivazione in più. Cercando di dare il massimo e di vincere ogni partita potremo arrivare presto all’obiettivo principale e poi magari porci qualche ambizione in più”.

IL ROSTER - In porta accanto i confermati Mandelli e Minarini, il giovane Fuzzi. Il reparto dei terzini è composto da Garnero, Gollini, dai nuovi acquisti Matteo Folli, Vanoli e Rossi a cui si aggiunge il giovane Babini. Tre i centrali: il capitano Tramonti, Bartoli e Rinaldo Ceroni. Nel ruolo di pivot, Lega, affiancato da Leonardo Ceroni, Albertazzi e Manuele Folli. Nel settore ali, l’inossidabile Fadda (premiato per le 200 partite in biancoazzurro), Simone ed Emanuele Panetti, Alpi, Amaroli, Bertelli e il giovane Luppi.

LE ALTRE - Da qui ad aprile, con una pausa da fine dicembre, la squadra faentina dovrà affrontare altre undici compagini: le toscane Carrara, Massa Marittima, Ambra Poggio a Caiano, Poggibonsese, le emiliane Nonantola, Parma, Rubiera, l’umbra Bastia, le marchigiane Camerano, Chiaravalle, Monteprandone. Solo le prime sei classificate avranno la certezza di mantenere la categoria. Le prime due si qualificheranno per la finale a otto che comprenderà le altre sei compagini giunte in testa negli altri gironi. Alla fine una salirà in serie A.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E’ l’ora delle partite per l’Handball Faenza: al PalaCattani il debutto in A2

RavennaToday è in caricamento