Supersport, grinta Caricasulo: secondo a Misano dietro a Sofuoglu

Il turco della Kawasaki del team Puccetti è stato guardingo per tutta la corsa, salvo poi sferrare gli attacchi decisivi nelle battute finali dei 19 giri

Federico Caricasulo si regala uno splendido podio in quel di Misano. Il ravennate ha conquistato il secondo posto nel Gran Premio della Riviera di Rimini, ottavo round del mondiale Supersport. Scattato dalla pole position, il portacolori del team Bardahl Evan Bros ha guidato il plotone, accennando ad un tentativo di fuga. A far saltare i piani del talento romagnolo ci ha pensato l'americano della Honda ufficiale Patrick Jacobens, prendendosi la leadership della corsa.

Si è così formato un terzetto composto da Jacobens, Caricasulo e dal campione del mondo in carica Kenan Sofuoglu. Il turco della Kawasaki del team Puccetti è stato guardingo per tutta la corsa, salvo poi sferrare gli attacchi decisivi nelle battute finali dei 19 giri previsti: prima Caricasulo e quindi Jacobens, prendendo così la vittoria che gli consente di portare a 40 le lunghezze di vantaggio sul diretto rivale alla corsa al titolo, il compagno di squadra Randy Krummenacher. Caricasulo ha approfittato delle difficoltà finale di Jacobens, prendendosi all'ultimo giro la seconda piazza con un attacco alla Quercia. "Kenan era molto forte in staccata - ha commentato il ravennate -. Forse con un giro in più ci avrei potuto provare. Ma sono comunque contento del secondo posto. E' stata una gara tiratissima. Tutti e tre avevamo un ottimo passo. Un weekend quasi perfetto".

NEL POMERIGGIO LA SUPERSTOCK - Il ravennate Marco Faccani, che scattava dalla Superpole, ha chiuso al terzo posto una gara da cardiopalma, che ha visto il successo di Mathias (Yamaha) sull'imolese Kevin Calia. Il francese della Yamaha del team Pata ha approfittato del patatrack all'ultimo giro che ha visto coinvolti il napoletano Raffaele De Rosa (Bmw Althea) e l'argentino Leandro Marcado (Ducati Arabi). L'ultimo giro ha visto un acceso duello tra i due, con il portacolori della rossa all'attacco del campano alla curva della Quercia con successo.

De Rosa ha cercato di replicare alla curva del Carro, stendendo la Panigale R dell'ex campione del mondo della categoria. Immensa la delusione di Mercado, che ha mandato a quel paese il napolenano. Il pilota della Bmw resta leader del campionato con 5 punti di vantaggio su Mercado. "Abbiamo faticato col calo gomme - ha commentato Faccani -. Non riuscivo ad aprire nelle curve strette, come ad esempio al Tramonto. Ci voleva questo podio dopo tanta sfortuna. Mi dispiace per i primi due e il loro incidente, ma sono cose che possono capitare nelle corso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Coronavirus, la nuova fotografia dei contagiati: undici sono in isolamento domiciliare

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Travolto mentre attraversa in pieno centro: portato in ospedale in elicottero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento