menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferrari Challenge Europe, rosse protagoniste sui sali e scendi del Santerno

Successo agevole sabato di Niccolò Schirò nel Trofeo Pirelli

Il sesto round del Ferrari Challenge Europe, in programma all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, è entrato nel vivo con le qualifiche 1 per determinare le griglie di partenza e le prime due gare delle quattro classi al via. Successo agevole sabato di Niccolò Schirò nel Trofeo Pirelli. Scattato dalla pole position, ha tenuto a bada con autorità prima i tentativi del francese Thomas Neubauer, poi costretto al ritiro, e successivamente del tedesco Bjorn Grossmann, allungando nel finale.

Un successo che gli ha permesso di avvicinare consistentemente in classifica il leader di campionato Louis Prette. Avvincente il duello per l’ultimo gradino del podio, con il britannico Sam Smeeth bravo a chiudere tutte le porte agli attacchi del britannico Adam Carroll e della pilota del Liechtenstein Fabienne Wohlwend, classificatisi nell’ordine. Nel Trofeo Pirelli Am, decisione solo nelle fasi finali, con lo slovacco Jan Danis che è riuscito ad avere la meglio nei confronti dello svedese Martin Nelson. Ottima la terza posizione di Emanuele Maria Tabacchi, risultato che gli ha permesso di allungare in testa alla classifica di campionato nei confronti del britannico Jack Brown.

Sabato perfetto per Thomas Gostner nella Coppa Shell. Dopo aver centrato la pole position nel turno di qualifiche, il pilota italiano ha conquistato la vittoria in gara impreziosendola con il giro veloce. Gostner ha dovuto lottare per un terzo di gara per contenere gli attacchi dello scatenato Fons Scheltema ma dopo un errore dell’olandese, ha preso il largo andando a vincere in scioltezza. Accesa la battaglia per i restanti gradini del podio. A salire sul secondo è stato il libanese Tani Hanna, sempre più leader di campionato dopo il passo falso dell’austriaco Ernst Kirchmayr e solo il nono posto del canadese Eric Cheung, i suoi avversari diretti per il titolo. Terza posizione per il canadese John Farano, bravo a rintuzzare i tentativi di attacco di Scheltema.

Nella Coppa Shell Am il successo è andato al danese Henrik Jansen, ottimo quarto assoluto ad un passo dal podio, davanti alla polacca Agata Smolka, che hanno guadagnato punti preziosi nei confronti del leader di classifica, il belga Laurent De Meeus, solo ventunesimo al traguardo, rientrando decisamente in lotta per il titolo. Sul terzo gradino del podio l’austriaco Alexander Nussbaumer.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento