rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport

Basket, l'OraSì lotta al PalaDozza: cede nel finale all'intensità della Fortitudo

Per Ravenna il rammarico di un'occasione persa anche a causa di qualche episodio sfortunato come la tripla di Mancinelli al termine del primo quarto

Una bella OraSì resta in partita fino ai minuti finali, ma deve cedere all'intensità del PalaDozza e della Fortitudo, guidata da una grande prestazione di Matteo Montano (22 punti, 4 rimbalzi, 4 assist e 4 rubate). Per Ravenna il rammarico di un'occasione persa anche a causa di qualche episodio sfortunato come la tripla di Mancinelli al termine del primo quarto. Tra i giallorossi ottima la prova di un Derrick Marks da 22 punti e di un Matteo Tambone da 17.

LA PARTITA - L'OraSì, nonostante Smith in panchina con la febbre, parte forte con 7 punti di Chiumenti (0-7). La Fortitudo, orfana dell'infortunato Roberts, raggiunge prematuramente il bonus e Ravenna allunga fino al +11 sul 18-29 prima che la tripla da centrocampo allo scadere di Mancinelli fissi il parziale del primo quarto sul 21-29. I ragazzi di Coach Antimo Martino tornano a +10 sul 23-33 a inizio secondo parziale, ma i padroni di casa alzano il livello di intensità. Campogrande non sbaglia dalla lunga e la sua terza bomba vale il sorpasso sul 42-39, ma Ravenna reagisce torna in vantaggio prima dell'intervallo lungo sul 42-43 grazie a un grande Marks.

L'OraSì ripete l'ottima partenza del primo quarto e allunga fino al 42-50, ma l'energia del PalaDozza e l'altissima pressione difensiva guidano subito la riscossa Fortitudo. I biancoblu grazie a un grande Montano trovano il sorpasso e allungano sul 60-55, ma i giallorossi non mollano e sul finire del terzo quarto impattano il match a quota 60. Il quarto periodo si apre con due triple di Tambone che valgono il 60-63 e il 64-65.

Ravenna resta attaccata alla partita e risponde colpo su colpo fino al 70 pari, quando Raschi firma l'ultimo vantaggio ospite sul 70-72. Montano e Candi sono però fenomenali e guidano un parzialone di 13-2 chiuso da una bomba di Mamcinelli allo scadere dei 24" che vale il definitivo allungo 83-74 che manda in delirio il pubblico biancoblu. È ancora Capitan Raschi a guidare l'ultimo tentativo di rimonta giallorosso, ma lo sforzo vale solo in ottica doppio confronto e fissa il punteggio finale sull'89-83.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, l'OraSì lotta al PalaDozza: cede nel finale all'intensità della Fortitudo

RavennaToday è in caricamento