menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande prova della Rekico Faenza: sbancato il campo di un’ottima Empoli

Sono la difesa e l’aggressività a regalare il successo alla squadra di coach Alberto Serra (rientrato in panchina)

La Rekico concede il bis, e che bis. Con l’ennesima grande prova del collettivo, i faentini sbancano il campo di un’ottima Empoli che conferma di attraversare un ottimo momento. Sono la difesa e l’aggressività a regalare il successo alla squadra di coach Alberto Serra (rientrato in panchina), brava nel mostrare tutte le sue qualità nell’ultimo quarto, giocato ad alti ritmi e con grande concentrazione. Ancora assente Ly-Lee che si spera possa rientrare domenica con Firenze. La Rekico ritornerà in campo domenica alle 18 al PalaCattani contro l’All Food Enic Firenze. Nel week end successivo il campionato si fermerà per dare spazio alla Coppa Italia. 

La partita

Il match è molto equilibrato e per oltre 15’ nessuna delle due squadre prova la fuga. A spingere sull’acceleratore è Empoli che ad inizio secondo quarto piazza un break di 11-1 andando sul 30-23, grazie all’ottima difesa che concede due soli punti nei primi cinque minuti. I Raggisolaris hanno il merito di non innervosirsi ed infatti quando Ballabio “toglie il tappo dal canestro”, riprendono l’inerzia portandosi in vantaggio 32-31 con Petrucci, arrivando all’intervallo sotto di una sola lunghezza: 38-37.

Il segreto? La solita difesa aggressiva, marchio di fabbrica dei faentini che anche questa volta ha fatto la differenza. Lo si è visto soprattutto nel terzo periodo dove Empoli riprova l’allungo fino al 45-38 non facendo però i conti con la determinazione degli avversari che ribaltano gli equilibri e trovano il sorpasso con la tripla di Pierich del 51-48. La Rekico continua puoi a comandare i giochi grazie alla fisicità di Anumba che permette di catturare rimbalzi offensivi per costruire secondi tiri e con tutta la squadra che segna con continuità. La “cooperativa del canestro” regala l’allungo sul 61-55 grazie alla schiacciata di Filippini, Empoli ritorna sotto 59-61 poi Anumba segna sei punti decisivi, l’ultimo canestro con una schiacciata da applausi per il 69-59. I padroni di casa provano a riaprire la gara con conclusioni da tre punti, ma non trovano fortuna e così i rimbalzi vengono catturati da Faenza che si aggiudica il match 69-60.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento