Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Gresini Racing, un 2020 a sei punte per il team faentino nel Motomondiale

"La famiglia Gresini cresce e quest’anno schiereremo ben sei piloti in queste tre categorie, includendo un secondo pilota in Moto2, fondamentale per essere competitivi", afferma Gresini

Il progetto mondiale Gresini Racing è un cantiere in costante crescita e per questa stagione non ci saranno eccezioni: confermati Matteo Ferrari, Campione in carica della neonata classe elettrica e Gabriel Rodrigo, asso della categoria cadetta, saranno ben quattro i volti più o meno nuovi ad entrare a far parte della "Gresin iFamily". Al fianco dei già citati Matteo e Gabri, ci saranno infatti i giovanissimi Alessandro Zaccone per il Team Trentino Gresini MotoE e Jeremy Alcoba per il Team Kömmerling Gresini Moto3. Due diamanti in grezzo che Fausto Gresini ha pescato tra CIV e CEV e voluto fortemente.

Se per l’italiano, 21enne di Rimini, sarà la prima volta assoluta sulla scena mondiale MotoGP, per il catalano numero 52 non del tutto: Alcoba si era infatti conquistato sul campo lo scorso anno la promozione a pilota regolare dopo aver fatto bene in Austria e benissimo in Inghilterra come sostituto proprio di Rodrigo. Il progetto più ambizioso diventa per forza di cose quello della classe intermedia dove cambia tutto a partire dal ritorno un box a due piloti, con Edgar Pons e Nicolò Bulega che comporranno una line-up giovane, ma di grande potenzialità. Se lo spagnolo vanta già due stagioni nel mondiale e ci torna ora da Campione Moto2 del CEV, Bulega ha sicuramente già dato prova di essere pronto per questa categoria lo scorso anno. Il team sarà ancora una volta firmato da Federal Oil come main sponsor, tra i più longevi di tutto il mondiale.

"La famiglia Gresini cresce e quest’anno schiereremo ben sei piloti in queste tre categorie, includendo un secondo pilota in Moto2, fondamentale per essere competitivi - afferma il faentino Fausto Gresini -.  In MotoE siamo Campioni e sappiamo che sarà difficile riconfermarsi, ma non c’è maniera migliore di provarci confermando Matteo innanzitutto. A fianco a lui ci sarà Zaccone, un giovane che segue le orme di Matteo prima nel Cev e ora qui: è una categoria innovativa in cui io sono convinto che i giovani siano la chiave. In Moto3 arriviamo da un anno di grandi delusioni e sappiamo di avere un team molto competitivo. Abbiamo voluto fortemente Rodrigo come nostro pilota di punta e de dire che l’ho visto davvero bene in questo inizio di stagione. Con lui ci sarà Alcoba, che dovrà adattarsi alla Honda arrivando da un’altra moto, ma sta facendo già il suo. Sono convinto che possiamo fare molto bene qui e stare con i migliori della categoria. Infine in Moto2 abbiamo fatto i maggiori investimenti e finalmente avremo un pilota italiano a difendere i nostri colori. Con Bulega e Pons credo si sia creata una squadra forte e competitiva. Voglio chiudere ringraziando tutti i nostri sponsor che credono in noi e che vogliamo ripagare con una stagione ad alto livello".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gresini Racing, un 2020 a sei punte per il team faentino nel Motomondiale

RavennaToday è in caricamento