menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grinta e personalità: l'Olimpia Teodora si porta a due punti dalla zona playoff

Bacchi e compagne dal canto loro ce la metteranno tutta per uscire vittoriose da Marsala e conquistare così tre punti che saranno importantissimi sia in caso di playoff sia in caso di playout

Playoff o playout? L’attuale situazione di classifica permette alla Conad Ravenna di sperare fortemente di agganciare la zona playoff. Con la vittoria contro Cutrofiano per 3-1 Sassuolo è infatti ora avanti di soli 2 punti e domenica prossima giocherà a Trento. Bacchi e compagne dal canto loro ce la metteranno tutta per uscire vittoriose da Marsala e conquistare così tre punti che saranno importantissimi sia in caso di playoff sia in caso di playout. "Questa vittoria è importantissima per sia per i playoff sia per i playout - esordisce il tecnico della Conad Ravenna Nello Caliendo -. Per ora ce la gustiamo, poi vedremo a cosa ci servirà".

"Riguardo alla partita, nel secondo set Cutrofiano ha girato la formazione e noi abbiamo un po’ stentato a ritrovare gli equilibri, dovevamo modificare qualcosa come tattica di gioco e abbiamo fatto un po’ di fatica - prosegue l'allenatore -. Poi andando avanti abbiamo cambiato anche noi e siamo riusciti a incastrare tecnicamente meglio le rotazioni. È stata una grande prestazione di tutta la squadra che si è ricompattata. Le difficoltà sono tante e quando è così può succedere che tutto si sfaldi o tutto si ricompatti. Fortunatamente le ragazze ci stanno credendo e si è visto in campo. Ora ci aspetta un’altra settimana di passione e domenica un’altra partita importantissima da non sbagliare. Andiamo a Marsala sicuramente per giocarci la partita e vincere".

"Era l’ultima spiaggia per noi, e come succede tante volte sono venuti fuori l’orgoglio, la voglia di vincere e di non finirla qui. Sono contenta perché abbiamo fornito una prestazione ordinata senza troppe sbavature - afferma capitan Lucia Bacchi, trascinatrice della squadra e del tifo del PalaCosta -. Ci siamo organizzati per fare quello che avevamo studiato a video e ci siamo riuscite. Indipendentemente da ciò che farà Sassuolo a Trento domenica prossima, credo che dobbiamo rispettare la maglia che indossiamo. Andremo in Sicilia perciò per fare la nostra partita e fare una buona prestazione".

La partita

Al fischio d’inizio coach Caliendo, con la squadra decimata dagli infortuni, schiera lo starting six composto da capitan Bacchi e Ubertini sulle bande, Mendaro opposto, Agrifoglio al palleggio, Torcolacci e Gioli centrali, Rocchi libero. Dall’altra parte del taraflex coach Carratù fa scendere in campo Saveriano al palleggio, Lutz in diagonale, Capitan Vincenti e Manzano al centro, Provaroni e Moneta attaccanti di posto 4, libero Barbagallo e Faraone.

L’avvio del match è molto equilibrato, l’ace di Mendaro vale il 3-2, ma le due squadre si sorpassano e controsorpassano più volte. Il primo allungo è della Conad che si porta sul 14-11 con Bacchi e, anche se le ospiti tornano subito sotto sul 14-13, Ravenna prende il controllo del set con un parzialone di 8-1 che vale il 22-14, firmato da Torcolacci prima in attacco e poi a muro. L’Olimpia Teodora non si guarda più indietro e con Ubertini chiude i conti al secondo tentativo sul 25-15.

La reazione ospite arriva nella seconda frazione, in cui Cutrofiano si porta ben presto avanti sul 5-8. Mendaro prova a riportare a contatto le padrone di casa sul 7-8, ma il lavoro a muro di Provaroni e Vincenti regala alle avversarie la fuga sull’8-12. Cutrofiano allunga fino all’11-18 e mantiene il vantaggio fino a fine parziale, chiudendo il set per 18-25.

L’equilibrio torna protagonista nella terza frazione, quando il muro di Bacchi vale il primo vantaggio della Conad sul 7-6. Ravenna prova l’allungo sul 12-10, ma viene subito pareggiata (12-12) e superata sul 15-16. Il parziale è combattutissimo con l’ace di Mendaro che riporta avanti le padrone di casa sul 20-19, poi la volata finale premia le Leonesse, che allungano sul 24-22, trascinate da due punti consecutivi di capitan Bacchi, e chiudono subito i conti per 25-22 grazie a un muro di Torcolacci.

Con l’ace di Agrifoglio l’Olimpia Teodora si porta subito 2-0 nel quarto set. Cutrofiano pareggia 2-2, ma subisce il nuovo allungo delle padrone di casa che si portano 8-5 con l’ace di Ubertini. Torcolacci a muro firma il 10-7, mentre le ospiti perdono lucidità e un cartellino rosso alla panchina regala a Ravenna il 13-8. La Conad vola sul 17-9 con il muro di Mendaro e doppia le avversarie sul 22-11, poi, quando Cutrofiano prova il colpo di coda, ancora due punti consecutivi dell’opposto cubano chiudono il set per 25-15 e il match per 3-1.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento