Sport

Il Ravenna parte forte, poi si spegne: il Mantova vince di rigore, giallorossi sempre più nei guai

Sià nel primo che nel secondo tempo la partenza dei giallorossi è stata anche coinvincente, ma gli ospiti hanno subito trovato il modo di spegnere le iniziative bizantine

Al Mantova bastano due calci di rigore per spegnere le velleità di un Ravenna in piena emergenza e sempre più con un piede in serie D. Sià nel primo che nel secondo tempo la partenza dei giallorossi è stata anche coinvincente, ma gli ospiti hanno subito trovato il modo di spegnere le iniziative bizantine, andando in gol al 39' Guccione e al 24' della ripresa con Cheddira. Eppure la squadra di Leo Colucci si è subito presentata pericolosa, impegnando l'estremo difensore Tosi con un sinistro di Ferretti. Il Mantova addormenta i ritmi di gioco, contagiando così anche i padroni di casa.

Poi un improvviso lampo degli ospiti scuote la retroguardia romagnola, con Cheddira che spreca da ottima posizione. Trascorrono i minuti, il Mantova conquista metri e al 39' passa con un calcio di rigore di Guccione, fischiato per un fallo di Tomei su Cheddira. Il copione del secondo tempo ricalca quello del primo. Il Ravenna parte forte, colpendo anche una traversa con Boccaccini. Ed è proprio quest'ultimo a causare il rigore che porta sul dischetto Cheddira per la rete del 2-0. I padroni di casa accusano il colpo e il Mantova amministra. Finisce 0-2.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ravenna parte forte, poi si spegne: il Mantova vince di rigore, giallorossi sempre più nei guai

RavennaToday è in caricamento