menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Coronavirus fa slittare la Teodora Ravenna Run al 2021

Anche l'imperatrice Teodora "si inchina" al cospetto del Coronavirus. La seconda edizione della Teodora Ravenna Run, programmata per il 3 maggio, è stata rinviata al 2 maggio 2021

Anche l'imperatrice Teodora "si inchina" al cospetto del Coronavirus. La seconda edizione della Teodora Ravenna Run, programmata per il 3 maggio, è stata rinviata al 2 maggio 2021. Dopo l’ultimo Dpcm in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 che ha esteso lo stop a tutte le manifestazioni pubbliche e dunque anche sportive fino al 3 maggio 2020, sono svanite tutte le speranze della asd Teodora Ravenna Run di poter regolarmente organizzare la seconda edizione della Teodora Ravenna Run, che era stata messa in calendario per domenica 3 maggio. 

Con rammarico, ma anche con piena condivisione nell'ottica della tutela della salute pubblica, il sodalizio ravennate ha così dovuto annullare la manifestazione, rinviandola all’anno prossimo, a domenica 2 maggio 2021. Tutte le iscrizioni relative alla camminata ludico-motoria non competitiva già pervenute saranno "trasferite e considerate valide per l'edizione 2021 senza i diritti di segreteria", come ha dichiarato Anna Piazza, presidente di Teodora Ravenna Run. L'Asd Teodora Ravenna Run è a disposizione per ulteriori informazioni alla e mail comunicazione@teodoraravennarun.com e soprattutto rilancia l'invito alla prossima edizione.

"Il 2 maggio 2021 sarà una grande festa del podismo – sottolinea Piazza - assieme a tutte le famiglie, camminatori e associazioni di volontariato che vorranno godersi la città di Ravenna passeggiando con Teodora (l'imperatrice), che però sarà accompagnata anche da Dante in occasione delle celebrazioni dei 700 anni della sua morte". La seconda edizione di Teodora Ravenna Run, dunque, segue la stessa sorte dei più blasonati e grandi appuntamenti podistici che l’hanno preceduta, che la dovevano precedere e che la dovevano seguire, tutti saltati per l’emergenza da Coronavirus. Tante altre teste coronate hanno dovuto cedere il passo: dalla “Valli e Pinete”, la reginetta della mezza distanza, alla "Maratona del Lamone" tra le più antiche d'Italia; dalla "50 km di Romagna" regina indiscussa del 25 aprile fino alla “100 km del Passatore”, il cui cappello è volato via trascinato da uno tsunami pandemico di portata mondiale.

"La vita è un dono prezioso da preservare e il prossimo anno, oltre alla voglia ancora più grande di stare assieme, ci sarà anche una sfida ancora più importante da realizzare – spiega Raffaele Alberoni, vice presidente di Teodora Ravenna Run e referente atletica leggera Uisp Ravenna-Lugo - col contributo di tutti: raccogliere fondi per donare il primo defibrillatore, di una serie, ai monumenti di Ravenna che l'imperatrice sceglierà di anno in anno come nuovo emblema, per una città sempre più cardioprotetta". Un’iniziativa che vede assieme all’asd Teodora Ravenna Run l’associazione "Cuore e Territorio".

"Si ripartirà non abbiate dubbi ma "nel frattempo c'è una gara ancora più difficile ora da affrontare, che deve impegnare ancora di più adesso tutti noi, per poterci riabbracciare al più presto - aggiunge Piazza - e sarà ancora più bello perché motivati ancora una volta dalla passione per lo sport e lo stare assieme. E nulla ci impedisce però di pensare e progettare il prossimo evento targato Teodora Ravenna Run, previsto per il 31 dicembre 2020 per la seconda Maratona di Classe". Si può, si deve pensare al futuro ma sempre con la raccomandazione di restare a casa, allenandosi in modi alternativi, magari seguendo anche i corsi Uisp su Lepida tv e sui social di Uisp Emilia-Romagna per poter uscire al più presto dal lockdown verso la ripresa della normale vita quotidiana.

"Ricordiamo infine - ha ribadito Alberoni - che lo stop forzato causato da questa emergenza sanitaria non ha però fermato, ma anzi ha incentivato le azioni condivise di beneficenza e di volontariato facenti parte del dna di Teodora Ravenna Run in collaborazione con Uisp e altre associazioni del territorio e con ottimi risultati". "Da oggi dunque - ha concluso la presidente Anna Piazza - attenderemo con pazienza il rientro alla pratica sportiva ed anche, soprattutto per noi di Trr, il 2 maggio 2021, che vedrà non più protagonista la sola corona dell'imperatrice Teodora, bensì anche quella di alloro di Dante Sommo Poeta, perché il lauro da sempre è simbolo di pace e vittoria, sia in campo militare che sportivo e questa del Covid-19 è una guerra che ben dimostra che solo il "Noi" può vincere su tutto!".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento