menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il ravennate Daniele Delfino confermato presidente di Federscherma Emilia Romagna

Per la presidenza è stato confermato, per il terzo mandato, il ravennate Daniele Delfino (Circolo Ravennnate della Spada)

Sabato si è svolta a Imola l’assemblea regionale per il rinnovo del Comitato Regionale Emilia Romagna della Federazione Italiana Scherma. Il presidente Daniele Delfino ha aperto l’assemblea illustrando la situazione Covid e come le società in regione hanno reagito. Inoltre sono state descritte tutte le iniziative poste in essere nel quadriennio; in particolare i corsi per tecnico regionale e per aspiranti arbitri. La creazione del campionato regionale individuale under 14 e del campionato regionale assoluto a squadre di spada maschile e femminile; inoltre è stato posto in rilievo come i numeri dei praticanti in regione siano in costante aumento di pari passo con gli ottimi risultati degli atleti. A rendere omaggio all’assemblea della federazione regionale anche il sindaco di Imola che ha portato il saluto dell’amministrazione comunale a tutto il mondo Schermistico regionale auspicando il ritorno delle manifestazioni a Imola.

L’assemblea, che è stata presieduta dal consigliere federale nazionale Alberto Ancarani, ha poi proceduto alle operazioni di voto. Per la presidenza è stato confermato, per il terzo mandato, il ravennate Daniele Delfino (Circolo Ravennnate della Spada) con 18 preferenze e 1 scheda bianca. Come rappresentante dei Tecnici confermato il maestro Marco Melli della Farnesiana Parma. Rappresentante degli atleti Giulia Alessandro del Pentamodena. Nei rappresentanti delle società confermati Stefano Formenti (Zinella scherma San Lazzaro di Savena ) e Cesare Masina del Pettorelli Piacenza. New entry Antonella Greggi del Circolo Schermistico Forlivese. Una menzione speciale per Lorenzo Muscari Presidente del Circolo della scherma Imola che dopo 30 anni di permanenza continua nel Consiglio regionale ha deciso di passare la mano. All’interno dell’assemblea sono state consegnate anche alcune onorificenze per la carriera dirigenziale e per i risultati sportivi: Vanda Valgimigli di Ravenna, Pierpaolo Alessandro del Pentamodena, Lorenzo Muscari del Csi Imola e alla società Cus Bologna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento