Imolese-Ravenna è un derby pirotecnico e pieno di gol. Ora testa ai playoff

"Sicuramente abbiamo fatto una buona pubblicità per il calcio, chi ha seguito la partita si sarà sicuramente divertito", commenta mister Luciano Foschi

Partita funambolica al Benelli con i giallorossi che nel primo tempo dominano l’Imolese portandosi avanti di tre reti e con gli ospiti che allo scadere trovano fortunosamente il gol che gli da la speranza di riaprire il match. Ripresa più equilibrata con il Ravenna che non riesce a concretizzare quanto creato e l’Imolese abile a trovare un inaspettato pareggio. "Sicuramente abbiamo fatto una buona pubblicità per il calcio, chi ha seguito la partita si sarà sicuramente divertito - commenta mister Luciano Foschi -. Sono convinto che i miei ragazzi abbiano fatto una prestazione sicuramente al di sopra delle righe dove ad un certo punto ho smesso di contare le occasioni create. Non so chi in questo campionato sia stato in grado di mettere in tale difficoltà l’Imolese. Mi sento in primis di fare i complimenti ai miei non solo per la prestazione, ma anche per il grande campionato fatto, i 55 punti in classifica sono assolutamente da sottolineare. C’è il rammarico perché quando ti capitano così tante occasioni da goal devi essere in grado di segnare, è vero che ne abbiamo fatti 3, ma contro una squadra forte come l’Imolese se non segni sai che loro possono metterti in difficoltà. Da adesso ci concentriamo sui playoff con la consapevolezza che se non prendiamo goal passiamo il turno".

La partita

Primo affondo ed il Ravenna è subito letale, con il capitano Tommaso Lelj, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova il destro che, deviato da un difensore, trafigge Rossi, per il capitano non c’era modo migliore di festeggiare la centesima in campionato in giallorosso.
Passano solo 5 minuti  e Maleh con una buona penetrazione riesce a liberarsi al tiro dal limite ma la conclusione è di poco alta. Continuano a spingere i padroni di casa ed al 13’ per poco non trovano il raddoppio con un cross di Barzaghi la cui traiettoria per poco non si infila all’incrocioIl terzino giallorosso è ispirato e due minuti dopo si invola sulla fascia, con un gioco di prestigio si libera del marcatore e fa partire un cross velenoso su cui Galuppini gira in bello stile sfiorando l’incrocio dei pali. Al 18’ è Eleuteri che trova il 7 giallorosso a centro area con un grande tuffo di testa che chiama Rossi ad un altrettanto grande salvataggio in angolo. Alleggerisce la pressione del Ravenna Lanini al 19’ rientrando sul sinistro e concludendo, ma fuori dallo specchio. Poco dopo è di nuovo Galuppini a ricevere un pallone invitante da Eleuteri bravissimo ad intercettare il pallone e cercare il compagno sul secondo palo, la scivolata dell’attaccante è fuori di un soffio. Continua a battere il Ravenna, con Barzaghi che, indiavolato, si propone per ben due volte in area nella stessa azione, ma viene ribattuto in angolo.

I giallorossi controllano il centrocampo e si affacciano con grande pericolosità in area, e così arriva anche il meritato raddoppio con Salvatore Papa che si inserisce con i tempi perfetti al 37’ su cross di Maleh. Per il 6 giallorosso arriva anche la soddisfazione personale due minuti più tardi trovando il goal del 3 a 0 sfruttando un indecisione della difesa rossoblu, per il centrocampista è la prima rete tra i professionisti ed in maglia giallorossa. Ravenna non sazio che dopo avere trovato la terza rete spinge ancora, al 39’ l’arbitro grazia Boccardi che stende Galuppini lanciato a rete ammonendo soltanto il difensore rossoblu. Gloria anche per Venturi al 40’ con una grande parata sul tiro a giro dal limite di Gargiulo. Sul corner susseguente lo stesso Gargiulo trova il giusto rimpallo per segnare il goal del  3-1. Termina qui un primo tempo con un risultato anche stretto per quanto visto sul terreno di gioco.

La ripresa parte con ritmi  meno rapidi e forse complice lo sforzo speso nel primo tempo il Ravenna concede un opportunità al 13’ all’Imolese, che grazie alla spaccata di Lanini sulla respinta di Venturi riapre la partita segnando il goal del 3-2. L’Imolese ci crede e ci riprova al 22’ con lo stesso Lanini che si accentra dalla sinistra e fa partire un destro rasoterra sul quale Venturi fa buona guardia. Al 28’ è il Ravenna a provare nuovamente a prendere il largo con una punizione dello specialista Esposito dai 30 metri che sorvola la barriera e scheggia l’incrocio dei pali. Riprende fiducia il Ravenna, che dopo i due goal ha un po accusato il ritorno degli ospiti e trova prima un’occasione con la conclusione di Selleri da centro area alta, poi al 32’ su palla rubata da Martorelli che trova in area Nocciolini, il centravanti giallorosso conclude a botta sicura, ma Rossi si supera nuovamente deviando in angolo. La partita va a folate e passa solo un minuto quando Eleuteri ben imbeccato da Papa mette un pallone velenoso che passa tutta la linea di porta. Sulla ripartenza l’Imolese trova il pareggio con un grande lancio per De Marchi che con una bella conclusione al volo gonfia la rete.
Allo scadere è lo stesso numero 30 rossoblu che si libera i area e trova una conclusione sul primo palo sulla quale ci vuole il migliore Venturi per evitare il sorpasso. Termina qui una gara che ha visto i giallorossi creare tantissime occasioni, ma senza quel pizzico di cinismo in più che avrebbe consentito la vittoria nel derby ed il sorpasso al Sudtirol. Ora si resta sintonizzati sull’esito della coppa Italia per conoscere l’avversario che scenderà in campo contro i giallorossi domenica 12 maggio nel primo turno di playoff. In caso di vittoria dei brianzoli si tratterebbe della Fermata, qualora la Viterbese riuscisse a ribaltare il risultato dell’andata ed a conquistare il trofeo, l’avversario di turno sarebbe il Vicenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • Spaccata all'Unieuro: suv ariete per abbattere la saracinesca, razzia di pc e smartphone

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento