L’OraSì non passa a Udine: si ferma a undici la striscia record di vittorie di fila

Udine, senza Penna e Gazzotti ma con uno Strautins in più interrompe la splendida serie di 11 successi consecutivi dei giallorossi, che restano sempre al comando del girone Est

L’OraSì Ravenna perde sul campo dell’Apu Udine dopo una partita sempre condotta dai padroni di casa. Udine, senza Penna e Gazzotti ma con uno Strautins in più interrompe la splendida serie di 11 successi consecutivi dei giallorossi, che restano sempre al comando del girone Est. "Ci sono tanti aspetti da valutare in questa partita - commenta coach Massimo Cancellieri -. Sicuramente voglio sottolineare ciò che la mia squadra non ha fatto per vincerla ma per una volta dico anche che fino al terzo quarto io e i miei giocatori abbiamo avuto difficoltà a capire quale fosse il parametro per fare o subire un fallo".

"In partite come questa, che nascono difficili perché apparecchiate in un certo modo con un grande pubblico e contro una squadra solida, dobbiamo partire più forte - prosegue il coach -. Allo stesso modo la squadra ha mostrato di avere un’anima. Sotto di 20, in una situazione che poteva deflagrare, ci siamo rimboccati le maniche, ci siamo sbucciati le ginocchia, siamo stati uomini e li abbiamo costretti a chiamare time out e senza un paio di errori la partita si sarebbe decisa per episodi punto a punto".

La partita

L’OraSì scende in campo con Potts, Thomas, Chiumenti, Marino. Udine risponde con Cromer, Amato, Antonutti, Fabi, Beverly.
Ritmi alti in apertura in un Pala Carnera caldissimo. Dopo la tripla di Potts, Udine si porta sull’8-3. La difesa friulana costringe i ragazzi di coach Cancellieri a giocare spesso al limite dei 24 secondi, Thomas segna da terra e Strautins si presenta con una tripla che vale il 14-7.

Il primo quarto finisce 19-12, per un’OraSì che parla principalmente americano (10 punti Potts, 2 Thomas). Dopo il canestro di Nobile arrivano la tripla di Venuto e i due liberi di Treier (21-17) poi Strautins propizia il controparziale Apu, che costringe coach Cancellieri al time out (26-17). L’OraSì torna sotto con un parziale di 11-5 (31-28) poi Udine colpisce dall’arco e si va all’intervallo sul 42-34.

La tripla di Cromer apre il terzo periodo ma Ravenna resta lì (46-40). Poi ancora Amato, ispiratissimo dalla distanza, riapre il gap che arriva fino a 62-42. L’OraSì ha ancora le forze per provaci, si va all’ultimo intervallo sul 65-50. Nell’ultimo quarto rientra Thomas, ma Ravenna è limitata anche dai falli, con quattro giocatori con quattro penalità. La bomba di Strautins vale il 73-52, l’OraSì prova l’ultima, rabbiosa, reazione (73-60, poi 79-70), costringe Udine a lottare ancora, vince il parziale ma il risultato finale premia i friulani. Finisce 82-72.

Tabellino

Apu OWW Udine: Cromer 9, Minisini NE, Amato 17, Antonutti 15, Fabi 8, Zilli 2, Osasenaga NE, Beverly 11, Strautins 18, Nobile 2, Penna NE. All.: Ramagli. Assistenti: Bonacina, Gerometta.
OraSì Ravenna: Farina NE, Potts 17, Jurkatamm, Thomas 13, Chiumenti 4, Marino 11, Zanetti NE, Treier 16, Venuto 7, Seck, Sergio 4, Bravi NE. All.: Cancellieri. Assistenti: Bulleri, Taccetti.
Arbitri: Gagliardi, Longobucco, Ferretti.
Parziali: 19-12, 23-22, 23-16, 17-22
Udine: 10/18 da due, 15/29 da tre, 35 rimbalzi
Ravenna: 19/46 da due, 7/24 da tre, 36 rimbalzi

Foto: Comuzzo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Primo caso di coronavirus nella provincia di Ravenna: positivo un ragazzo di 21 anni

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

Torna su
RavennaToday è in caricamento