Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

L'OraSì sente le fatiche del trittico vincente: amara trasferta a Latina

"Già nel prepartita la preoccupazione era quella di trovare le energie per giocarla, perchè le ultime tre ci hanno tolto le energie", sono le parole di coach Cancellieri

Dopo quattro vittorie consecutive la striscia positiva dell’OraSì si interrompe a Latina, dove la Benacquista si impone 81-67. Una partita fatta di strappi in cui Ravenna, nonostante un buon avvio e una bella rimonta nel terzo quarto, non trova la sua miglior serata al tiro, pagando anche le fatiche dell’ultimo periodo. "Già nel prepartita la preoccupazione era quella di trovare le energie per giocarla, perchè le ultime tre ci hanno tolto le energie - sono le parole di coach Cancellieri -. La squadra era affaticata e non è riuscita a giocare come le altre volte. Ora dobbiamo aspettare routine più congeniali e convenienti, perchè abbiamo dovuto spendere tanto per recuperare il terreno perduto. Sono infastidito dalla sconfitta, perchè potevamo giocarcela meglio, ma abbiamo delle attenuanti".

La partita

Partenza bruciante di Ravenna con la tripla di Givens alla prima azione (0-3) seguita da una palla persa dei nerazzurri. Latina sfortunate nelle conclusioni e Ravenna ancora a segno (0-7 al 2′). Lewis smuove il punteggio dei padroni di casa, ma gli ospiti centrano nuovamente la retina dai 6.75 (2-10 al 3′). Ancora Lewis per la Benacquista, stavolta anche lui dall’arco (4-10). Le azioni si susseguono rapide con canestri ambo le parti (6-12 al 4′). Simioni commette il suo secondo fallo ed è richiamato in panchina per lasciare spazio a Chiumenti, mentre sul fronte opposto Capitan Raucci riceve due perfetti assist da Lewis e Fall e porta i suoi sul -1 (11-12). Trotter recupera un pallone prezioso e innesca il contropiede di Lewis che vola a canestro e firma il vantaggio nerazzurro (13-12 al 6′). Time-out Ravenna. Alla ripresa del gioco, dopo una palla persa per parte, Ravenna realizza dall’arco, nel pitturato opposto Fall concretizza un libero (14-15 al 7′). Intensità alta in campo con le due compagini che si alternano nel vantaggio e a 50″ il tabellone segna la perfetta parità  (20-20). Ci sono 20″ sul cronometro quando Ravenna rimette la testa avanti (20-22) ma è Trotter a fil di sirena a centrare la retina dall’angolo per il 23-22 con cui si conclude il primo periodo di gioco.

In avvio di seconda frazione il ritmo rimane alto, le squadre si affrontano giocando sul filo dell’equilibrio (27-25 al 12′). Latina è concentrata, conquista possessi preziosi e mette a segno schiacciate spettacolari con Fall e con il giovane  Mouaha (Classe 2000). Sul punteggio di 31-25, al 13′ Ravenna chiama time-out. Il gioco riprende con gli ospiti che provano ad accorciare le distanze, ma i pontini rispondono per le rime (33-27 al 14′). Ci sono 5:37″ sul cronometro quando coach Gramenzi chiama time-out. Al rientro sul rettangolo di gioco i nerazzurri difendono con grande intensità e mettono a segno due triple consecutive ancora con Aristide Mouaha (39-29 al 16′). Latina è spumeggiante in attacco e tenace in difesa (41-32 al 17′). Ruotano gli uomini sulla panchina di casa, mentre Ravenna si affida alla precisione di Cinciarini dalla lunetta (41-34 al 18′). La Benacquista ha una buona circolazione di palla e si iscrive a referto anche Fabrizio Piccone (43-34) Ravenna continua a segnare a cronometro fermo e il tabellone segna 43-36. Piccone realizza anche dalla lunga distanza, nell’area opposta Ravenna risponde con Chiumenti e quando mancano 22″ al termine del quarto, con il punteggio sul 46-38, la panchina nerazzurra chiama time-out. Si torna in campo, ma i pontini non riescono a trovare la via del canestro e si va al riposo lungo sul punteggio invariato di 46-38.

Al rientro dagli spogliatoi Ravenna mette a segno un mini break di 4-0 (46-40). La risposta di Latina arriva con la tripla di Trotter (49-42 al 22′). I pontini continuano a giocare di squadra: si cercano e si trovano con precisione (53-42 al 24′). Time-out Ravenna. Il gioco riprende e gli ospiti concretizzano break di 8-0 (53-50 al 25′) mentre Latina è sfortunata nelle conclusioni. Time-out per coach Gramenzi. Si torna sul parquet, ma i nerazzurri non riescono ancora a smuovere il proprio punteggio. Ravenna completa la rimonta e passa in vantaggio al 27′ (53-54).  Mouaha realizza due liberi e Latina torna in vantaggio, ancora il numero 10 nerazzurro un bel canestro in azione e a 1:50″ dalla sirena il tabellone segna 57-54. Il terzo quarto va in archivio con il canestro di Capitan Raucci che fissa il punteggio sul 59-54.

)In avvio di ultima frazione Fall incrementa il vantaggio dei padroni di casa (61-54) ma con 7:47″ sul cronometro a Latina sono stati già sanzionati 4 falli di squadra. I nerazzurri cercano di rimanere concentrati, nonostante alcune decisioni  arbitrali discutibili (65-56 al 33′). Cinciarini concretizza i due liberi scaturiti dal quinto fallo di squadra, mentre la compagine ospite è ancora a quota zero falli (65-58). Capitan Raucci firma la tripla del nuovo vantaggio in doppia cifra dei suoi (68-58 al 34′). Ancora una tripla, stavolta porta la firma di Lorenzo Baldasso e Latina allunga sul 70-58 al 35′. C’è sempre grande intensità in campo con Latina che difende strenuamente e riesce anche ad attaccare con fluidità (74-61 al 37′). Time-out per Ravenna. Si torna sul rettangolo di gioco e la Benacquista gestisce il vantaggio (76-62 al 38′). Scorre il cronometro, Ravenna riduce parte del divario (76-65 a 1:30″ dal termine della gara).  La Benacquista è attenta fino alla fine e il match si conclude con la vittoria dei nerazzurri con il risultato finale di 81-67.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'OraSì sente le fatiche del trittico vincente: amara trasferta a Latina

RavennaToday è in caricamento