La biker Anna Mei a caccia del record del mondo su pista outdoor

Mei è da anni testimonial di Debra Sud Tirol - Alto Adige, associazione fondata nel 2004 che si impegna, su base volontaria, a dare sostegno, aiuto, consulenza e informazioni ai malati di Epidermiolisi Bollosa ed ai loro familiari

Anna Mei, biker ravennate detentrice di svariati record italiani, europei e mondiali, tenterà l’ennesimo record questo weekend nel Velodromo Rino Mercante di Bassano del Grappa. Sarà il primo tentativo femminile al mondo di ciclismo su pista outdoor su una distanza di 1000 km. Mei è un’atleta dal cuore grande sia per ovvi motivi sportivi ma anche per il nobile scopo benefico dell’evento di raccogliere fondi a sostegno dei bambini farfalla ovvero i bambini malati di Epidermiolisi Bollosa. Mei è da anni testimonial di Debra Sud Tirol - Alto Adige, associazione fondata nel 2004 che si impegna, su base volontaria, a dare sostegno, aiuto, consulenza e informazioni ai malati di Epidermiolisi Bollosa ed ai loro familiari.

Vulcaflex, azienda di Cotignola specializzata nella produzione di rivestimenti per interni auto, sarà al fianco della ravennate: "In un anno molto difficile in cui il mondo intero ha dovuto imparare a convivere con questa nuova pandemia - afferma Roberto Bozzi, amministratore delegato dell’azienda - non dobbiamo scordarci che esistono malattie rare che hanno ancora bisogno di un grosso sostegno. Per questo motivo siamo insieme ad Anna in questo nuovo tentativo di record del mondo.”  

Mei, 53 enne ciclista delle sfide impossibili, pedalerà per circa 40 ore: una prova che richiederà tanta preparazione fisica ma anche un grande equilibrio mentale.  Testimonial sportiva di Debra Sud-tirol, trasforma ogni tentativo di record o gara a cui partecipa in un momento di solidarietà a favore dei Bambini Farfalla, che soffrono di epidermiolisi bollosa, una malattia rara che causa grandi sofferenze:  “Da anni seguo i bambini farfalla e il sostengo perché, essendo una malattia rara  che rende la loro pelle fragile come le ali di una farfalla, hanno  bisogno di una gran voce. Sono appoggiati dalla associazione Debra-Sud Tirolo Alto Adige per la quale io raccoglierò i fondi: sul sito  www.debra.it si potranno effettuare le donazioni con la causale 1000k a farfalla. Io lo dico sempre: io sono le gambe di questi ragazzi ma loro sono e saranno le mie ali”. 

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Schianto frontale: Panda proiettata nel fosso dopo l'urto, 65enne soccorso con l'elicottero del 118

  • Trova un pezzo di dito nell'involtino primavera: partono le indagini

  • Morte di Maradona, la Pausini: "In Italia fa notizia l'addio a un uomo poco apprezzabile"

  • Lo sfogo di una parrucchiera: "Salone anti-covid, ma le miei clienti non possono più venire"

Torna su
RavennaToday è in caricamento