rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Sport Lugo

La Castellari Lugo battuta dalla Caffè Pascucci di Rimini

Dopo il passo falso con l'Olimpia, la squadra lughese non è riuscita a sfoderare una prestazione all'altezza di quelle offerte fino a poco tempo fa

La Castellari fallisce l'occasione di chiudere la pratica relativa alla prima piazza di questo campionato di Serie C e rimette, pericolosamente, in gioco un Caffè Pascucci Rimini venuto ma Lugo con lo spirito di non aver nulla da perdere. Probabilmente, proprio questa tranquillità mentale, unita comunque alla disputa di un incontro di alto livello tecnico, ha fatto la differenza con una Castellari che, desiderosa di riscattarsi dopo il passo falso con l'Olimpia, non è riuscita a sfoderare una prestazione all'altezza di quelle offerte fino a poco tempo fa. Dopo questo turno, quindi, le distanze si sono ridotte a soli 3 punti e, nonostante la Castellari rimanga capolista, dovrà giocare con la consapevolezza di avere alle spalle una squadra riminese in grado di approfittare di qualsiasi passo falso delle lughesi. Il match di giovedì sera è stato disputato, nonostante l'inconsueto turno infrasettimanale, davanti ad una bellissima cornice di pubblico, fra cui anche una nutrita presenza di tifosi riminesi, che ha costantemente incitato le proprie beniamine.

Il sestetto iniziale della Castellari non schierava novità di rilievo rispetto alle ultime uscite e presentava la diagonale Bellettini-Petroncini, le bande Piovaccari-Alessandri, i centrali Rizzo-Cellati, con il libero Sangiorgi; per le ospiti andavano in campo invece la diagonale Fioretti-Capponi, Francia-Carnesecchi alla mano e Ciavaglia-Orsi al centro, con Mariotti libero. Pronti via e la Castellari cominciava con lo stesso, disastroso, copione dell'ultimo incontro disputato contro l'Olimpia. Una battuta subito tremendamente efficace delle ospiti mandava fuori giri la ricezione lughese, incapace di servire in maniera corretta il nostro regista e quindi costringendoci ad un gioco decisamente scontato. Dopo soli 4 punti (parziale 0-4, con due aces subiti) coach Benedetti chiamava il primo time out e il primo punto arrivava con Piovaccari per l'1-6, non prima di aver subito un terzo ace. Il set era già saldamente in mano delle riminesi, con le lughesi stordite dalla partenza a razzo delle ospiti e non in grado di articolare una pur minima reazione. Nemmeno il secondo time out lughese (chiamato sul 2-8) otteneva gli effetti sperati e Rimini prendeva il largo nel punteggio. Capponi guidava le sue ma erano ancora i moltissimi errori lughesi (nel set 2 errori in battuta, 6 in attacco e 3 “generici”) ad ampliare il divario fra le due formazioni. Un errore in attacco di Petroncini valeva il 9-20, ma sempre la stessa Petroncini manteneva in linea di galleggiamento la Castellari con un attacco e due aces per il 14-24.

Ci pensava Orsi con l'ennesimo muro (4 per le riminesi nel set) a chiudere il primo parziale sul 14-25. Finalmente gli urli di Benedetti del primo set riuscivano a svegliare dal torpore le ragazze che, sospinte nuovamente dal caloroso pubblico, partivano con il piede giusto nel secondo set. Rizzo e Piovaccari in attacco e Cellati a muro (3 per lei nel parziale) mettevano subito le cose in chiaro e ora erano le riminesi ad apparire decisamente in difficoltà. Coach Brunetti tentava la carta Soldati per Orsi ma le ospiti non riuscivano a colmare il gap che si era creato e che rimaneva sempre di circa 3 o 4 punti a favore delle lughesi. Sul 20-16 Benedetti alzava il muro inserendo Bina per Bellettini e il cambio si dimostrava valido perchè le alzate di Rizzo (designata alzatrice in assenza di Bellettini) mandavano a bersaglio prima Bina e poi Piovaccari per il 22-16. Rientrava poi Bellettini e la squadra di casa chiudeva in scioltezza il parziale, impattando il match sull'1-1 con un attacco di Cellati per il 25-20. Entrambe le squadre a questo punto avevano capito che aggiudicarsi il terzo set avrebbe avuto un'importanza capitale ed infatti l'equilibrio si protraeva fino al 7-7. Un break di 3 punti per le ospito vedeva coach Benedetti correre subito ai ripari chiamando il primo time out ma il continuo stillicidio di errori commessi rendeva sempre più difficile il compito delle giocatrici biancoblù. Un primo tentativo di rientro, grazie ad una striscia di 4 punti (da 9-14 a 13-14), veniva stoppato dalla reazione ospite (grazie a Capponi e Francia) e, purtroppo, nemmeno il secondo break (da 15-22 a 19-22) aveva fortuna perchè, dopo il time out di coach Brunetti, prima Carnesecchi e poi Capponi (muro su Piovaccari ed attacco vincente) chiudevano il set sul 25-20.

La Castellari si ritrovava così con le spalle al muro e reagiva benissimo, a parte la fiammata iniziale delle ospiti (0-2), portandosi, con un ace di Bina, sul 6-2. Le avversarie cercavano di rientrare ma Rizzo e Piovaccari riuscivano a mantenere in vantaggio la squadra di casa. Poi, lentamente, le riminesi cominciavano a macinare punti e riuscivano, grazie ad un errore in attacco di Rizzo, ad ottenere la parità a quota 14. L'inerzia a questo punto era passata dalla parte delle riminesi che arrivavano fino sul 14-17 con l'ennesimo attacco di Francia. Il nuovo pareggio, sul 18- 18, arrivava grazie ad un ace di Rizzo. Il match diventava più nervoso e la tensione si impadroniva di entrambe le squadre; ottime giocate si alternavano ad errori marchiani e il finale si preannunciava al calor bianco. L'attacco di Piovaccari impattava nuovamente il punteggio sul 22-22 ma un errore in attacco di Bina e l'attacco di Francia significavano 22-24 e 2 match point per Rimini. Il primo era sprecato sempre da Francia con un errore in attacco ma il secondo veniva capitalizzato grazie ad un errore di Rizzo che palleggiava troppo lungo e non consentiva l'attacco di Bina. Al termine, la panchina ospite si precipitava in campo a festeggiare insieme alle altre giocatrici per una vittoria “pesante” sul terreno della prima in classifica.

Il prossimo turno sarà importantissimo perchè la Castellari andrà a rendere visita ad una Teodora Ravenna che sarà, come di solito accade quando le ravennati giocano durante la settimana, rinforzata dalle giocatrici che al sabato disputano il campionato di B1.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Castellari Lugo battuta dalla Caffè Pascucci di Rimini

RavennaToday è in caricamento