menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Consar chiude il campionato senza sorrisi: Siena vince al tiè break

Ravenna in campo con Saitta al palleggio, Rychlicki in posto 2, Poglajen e Lavia in banda, Verhees e Elia al centro, Goi libero.

La Consar Ravenna chiude il campionato senza sorrisi. Due ore e undici minuti all’andata; tre minuti in meno al ritorno: le prime due partite di SuperLega tra Consar Ravenna e Emma Villas Siena sono state due autentiche battaglie sportive. Questa volta la spunta Siena che può contare su un Hernandez in stato di grazia: MVP con 35 punti, 7 ace, tre muri e un 51% in attacco e sul sorprendente Van de Voorde, che stampa 15 punti, e Ravenna, invece, che in tutti i fondamentali è praticamente alla pari con gli avversari, si rammarica per la grande occasione sprecata nel secondo set, quando in vantaggio 1-0 e 23-20, presta il fianco alla reazione dei padroni di casa, finendo per far cambiare direzione al match. La vittoria che voleva per finire in bellezza non è arrivata ma questa Consar va salutata, al suo congedo dal campionato, con tutti gli onori: salvarsi in questa SuperLega, rivelatasi molto ostica, con quattro giornate d’anticipo, con tanti pronostici contro, è stato un vero capolavoro.

“Ci è capitato diverse volte in questa stagione di non riuscire a chiudere i set – osserva Gianluca Graziosi, coach della Consar - quando ce n’era l’occasione: è l’aspetto in cui dobbiamo crescere. Ce lo siamo detti tante volte, e ancora non siamo riusciti a fare quel piccolo step quando abbiamo alcuni punti di vantaggio. Dobbiamo lavorare su questo: è vero che questa stagione è ormai finita ma dobbiamo fare tesoro di questo per la prossima annata. Grosso merito comunque a Hernandez che in quei frangenti ha tirato fori alcune battute, non dico imprendibili ma quasi. Ci dispiace chiudere con una sconfitta ma resta il valore di una salvezza che è un grandissimo risultato perché abbiamo lasciato dietro un paio di squadre che erano nettamente più attrezzate di noi: Siena, che nessuno pensava potesse retrocedere, e Vibo che tecnicamente aveva qualcosa più di noi. Onore e merito a questo straordinario gruppo di ragazzi che non hanno mollato mai, sono sempre stati sul pezzo e sono stati anche capaci di offrire spesso una buona pallavolo”.

La partita - Coach Cichello manda in campo Giraudo e Hernandez a comporre la diagonale palleggiatore-opposto, Savani e Ishikawa sono gli schiacciatori titolari, Cortesia e Van De Voorde centrali, Giovi in seconda linea a difendere. Ravenna in campo con Saitta al palleggio, Rychlicki in posto 2, Poglajen e Lavia in banda, Verhees e Elia al centro, Goi libero. Si parte con una bella murata di Van De Voorde sull’opposto di Ravenna Rychlicki. Ma è proprio il numero 2 della Consar a riscattarsi immediatamente con due punti consecutivi. Bene anche Lavia, positivo sia a muro che in attacco. Quando il palleggiatore di Ravenna Saitta mura Hernandez gli ospiti si portano sul +3 (4-7). Che diventa +4 sul successivo errore in attacco di Savani (4-8). Giraudo è autore di un bel tocco vincente di seconda, per Siena arrivano anche i primi punti del match per Ishikawa e Van De Voorde. Ancora Van De Voorde a segno e con il primo punto di Savani i biancoblu tornano sul -2 (11-13). Due punti di fila per Saitta, Ravenna allunga di nuovo. Il divario si amplia, Verhees mette le mani nella maniera migliore sull’attacco di Hernandez ed è 13-19. L’attacco di Poglajen dà il ventesimo punto agli ospiti. Doppio cambio: dentro Marouf e Mattei per Hernandez e Giraudo. Per Ravenna entra in campo l’ex biancoblu Simone Di Tommaso. Poglajen chiude il primo set sul 18-25. Siena ha attaccato con il 47%, Ravenna con il 74%.

Secondo set - Segnali di ripresa nella Emma Villas in avvio di secondo parziale, con qualche buona difesa di squadra e con attacchi a segno portati da Ishikawa, Hernandez e Savani. Dal centro Cortesia è autore del punto del 5-5. Guidata da Hernandez, autore di 6 punti nella prima parte del secondo set, Siena mette la testa avanti (12-10). La Consar realizza due ace in questa prima parte del secondo parziale, prima con Poglajen e poi con Elia. Ravenna pareggia con un Verhees che fa valere la sua qualità al centro (16-16). Consar avanti, con Rychlicki che mura Ishikawa (16-17). Ishikawa subisce un’altra murata e la Consar amplia il break con Poglajen che bissa e si ripete dai nove metri. Coach Cichello inserisce Maruotti al posto di Ishikawa e l’azzurro trova in bello stile il punto del 18-21. Van De Voorde e Hernandez regalano speranze al team senese. Poi è tutto a firma Hernandez il recupero senese: il cubano spara due ace che riequilibrano il punteggio (23-23). Il set si chiude con un altro bolide in battuta di Fernando Hernandez che la ricezione di Ravenna non trattiene (25-23). Sono 10 i punti di Hernandez in questo set, Siena stavolta ha attaccato con il 62%.

Terzo set -  La Emma Villas ora sta trovando un equilibrio migliore. La percentuale in attacco cresce e i senesi riescono anche a difendere meglio su Rychlicki e Poglajen. Tutto ciò permette ai padroni di casa di portarsi sul 10-7. Bene Savani ed Hernandez, ora la difesa della Consar incontra grandi difficoltà (15-12). Ravenna rientra e successivamente due attacchi sbagliati di Hernandez consentono agli ospiti di conquistarsi un buon vantaggio (17-20). In campo è intanto tornato Ishikawa al posto di Savani. Van De Voorde rintuzza ma Rychlicki mette dentro altri due punti (18-22). Grande attacco di Hernandez ed ace di Maruotti, Siena è di nuovo a contatto (20-22). Ottima difesa della Emma Villas ed è ancora Hernandez ad andare a segno (21-22). I centrali Verhees e Van De Voorde schiacciano a terra, poi è Rychlicki a dare il set point ai suoi (22-24). Scatto in avanti senese: Hernandez guida i suoi fino al 25-24. Ma il set si chiude in favore degli ospiti sul 26-28 con il muro di Poglajen su Hernandez.

Quarto set - Due ace di Hernandez e due di Van De Voorde e la Emma Villas si prende un ampio vantaggio. Bene Siena anche a muro: Maruotti si oppone a Raffaelli. Ishikawa e Hernandez colpiscono ancora, Siena dilaga fino al 23-12. Van De Voorde chiude il quarto set sul 25-14.

Quinto set - Siena avanti 5-3 con gli attacchi vincenti di Hernandez e di Maruotti. Ancora un ace del cubano, ed è 6-3. Al cambio di campo i locali sono in vantaggio 8-5 con il punto di Ishikawa. Verhees mura in maniera positiva (8-6). Hernandez spara fuori ed è 8-7. Saitta dai nove metri pareggia (8-8). Una grande giocata Giraudo-Ishikawa consente a Siena di rimanere avanti (10-9). Il pareggio ospite arriva con l’ace di Rychlicki (12-12). Che però poi sbaglia in battuta (13-12). Punto di Hernandez ed è match point: 14-12. Ed è il cubano a chiudere il match, con una potentissima battuta che produce il suo settimo ace di giornata. Il tiebreak termina 15-12, è la terza vittoria stagionale della Emma Villas Siena.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento