rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Sport Cervia

La Fraglia Vela di Riva del Garda domina la Spring Cup

Un‘ultima rocambolesca giornata caratterizzata da numerosi colpi di scena, a dispetto dell’unica prova valida disputata, rivoluziona la classifica della XXVII Spring Cup dedicata alla classe Optimist

Un‘ultima rocambolesca giornata caratterizzata da numerosi colpi di scena, a dispetto dell’unica prova valida disputata, rivoluziona la classifica della XXVII Spring Cup dedicata alla classe Optimist: che quest’anno era anche prima prova del Trofeo Kinder, e ha registrato un vero record di presenze, con quasi trecento atleti.

Salti di vento, bandiere nere, prove annullate ed errori da parte del comitato hanno condizionato in modo decisivo l’esito di una regata già incerta per le mutevoli condizioni meteo. Dopo le tre prove di sabato, disputate con un garbino fino a venti nodi e piuttosto instabile di direzione, i 165 juniores e i 106 cadetti in gara si sono cimentati con un vento capriccioso, incerto se riproporsi da garbino o disporsi da ostro, con una intensità fra i 3 e gli 8 nodi.

Durante i primi due “voli” juniores un vistoso salto a sinistra ha condizionato i passaggi alla boa di bolina, anticipando un progressivo calo di intensità  che ha convinto il comitato a decidere una riduzione di percorso per il gruppo “blu” e per i cadetti. Tale riduzione, non prevista dalle istruzioni di regata, è risultata poi illegittima, costringendo la giuria a cestinare gli ordini di arrivo appena raccolti.

Ne ha fatto le spese soprattutto Alessandro Calvari, che vincendo la prova aveva di fatto vinto anche  la regata cadetti; mentre Flavio Caterbetti, vincendo il gruppo “blu juniores”, aveva bissato il bel primo raccolto all’ultima prova di sabato. Tutto da rifare: sotto una pioggia dapprima solo fastidiosa poi decisamente scrosciante, con vento da ostro sugli otto nodi, juniores “blu” e cadetti hanno portato a termine la prima prova valida, asseverando di fatto anche il risultato del volo “rosso”, disputato al mattino e vinto da Luca Valentino del Circolo Nautico Cervia.

Alessandro Caldari comprometteva la sua buona prova, secondo alla boa di bolina, con alcuni errori tattici che lo facevano scivolare al settimo posto, consentendo all’ottimo Andrea Spagnolli, della Fraglia Riva, di vincere la Spring Cup con un terzo posto all’ultima prova, dietro Tommaso Salvetta e Gaia Bergonzini. Questa la  classifica finale cadetti: 1° Spagnolli (Fraglia Riva), 2° Caldari A. (C.N. Cervia), 3° Salvetta (Fraglia Riva), 4° Tognoni (Marina Carrara) 5° Bertuzzi Giorgia (Fraglia Malcesine)-

La combinazione dei risultati delle due batterie juniores rivoluzionava la classifica, issando Davide Duchi (Fraglia Vela) sul gradino più alto del podio, davanti ai regolari Alessandro Fornasari e Germani Jana giunti a pari punti. Quarto ad un solo punto il primo cervese, Massimo Massini, scivolato di un posto rispetto al giorno prima; precede Chiara Franca, di Bardolino. Da segnalare la vittoria del Challenge, che premia il miglior risultato di squadra, da parte della Fraglia Vela Riva, ottimamente condotta dal grande ex Mauro Berteotti.

I risultati degli altri ragazzi del Circolo Nautico Cervia:

Juniores   -  13° Giulia Sarti,  19° Luca Valentino, 31° Virginia Mazza, 43° Marco Telesca,  62° Virginia Zedda,  64° Matteo Guardigli,  95° Simone Pirini, 134°  Iulius Bubacco, 140°  Coglianese Todoli Nicolò.


Cadetti   -   36° Rebecca Prati,  47° Federico Caldari,  53° Maria Silvagni,  58° Umberto Gueltrini,  61° Finn Walker Price.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fraglia Vela di Riva del Garda domina la Spring Cup

RavennaToday è in caricamento