Domenica, 13 Giugno 2021
Sport

Le ragazze del Tennis Club Faenza pronte al via della Serie A1 Femminile: "Ci metteremo il cuore"

Domenica il via con l’incontro più difficile: la trasferta sul campo dell’ambiziosa neo-promossa Lucca, che aspira senza nascondersi allo scudetto, e che fra l’altro quest’anno ospiterà la finale del campionato

A pochi giorni dalla via del campionato di Serie A1 Femminile, che partirà domenica, parlano le ragazze del Tennis Club Faenza vice-campionesse d’Italia. La squadra capitanata da Mirko Sangiorgi si è rinforzata con la venezuelana Andrea Gamiz, che si aggregherà al gruppo dello scorso anno, confermato in toto, composto da Camilla Scala, Alice Balducci, Agnese Zucchini, Chiara Arcangeli e Giulia Pasini. Il Tennis Club Faenza è stato inserito in un girone molto competitivo, con Lucca, Casale Monferrato e Genova, nel quale dovrà lottare al massimo per conquistare uno dei primi due posti, che garantiscono i playoff. Domenica il via con l’incontro più difficile: la trasferta sul campo dell’ambiziosa neo-promossa Lucca, che aspira senza nascondersi allo scudetto, e che fra l’altro quest’anno ospiterà la finale del campionato.

"Per tutta la parte iniziale dell'anno ho avuto alcuni problemi fisici, non ho potuto giocare al massimo e costantemente - afferma Gamiz -. Dalla seconda metà, invece, sono in ottime condizioni e ho ottenuto risultati migliori (ha vinto due tornei Itf di doppio: a Zagabria in Croazia ed a Figueira Da Foz in Portogallo, ndr.). Il campionato italiano di A1 arriva nel momento migliore della mia stagione e sono molto felice di iniziare questa nuova avventura con Faenza. So che ci sono delle aspettative su di me, spero di dare il mio contributo".

Scala spiega di arrivare al campionato "da una stagione travagliata, condizionata da problemi fisici. Il miglior risultato è la finale al torneo Itf di Trieste. Ora cercherò di dare tutta me stessa nella squadra di Faenza, che mi ha dato le migliori soddisfazioni della mia carriera. Parto coi piedi per terra, puntando alla salvezza. Poi, se verrà di più, tanto meglio. Personalmente spero di confermare i risultati dell’anno scorso, anche se sarà molto dura, visto che il livello del campionato si è alzato parecchio. Il nostro girone è molto duro, sulla carta forse siamo la squadra più debole, ma il nostro punto di forza è quello spirito di gruppo che ci fa andare oltre gli ostacoli".

Sorridente Balducci. "La mia stagione è andata abbastanza bene. Ho vinto alcuni tornei open ed i campionati italiani di seconda categoria di doppio. "Quest’anno il livello dell’A1 si è alzato parecchio. Il nostro girone è difficile ma aperto. Rischiamo di arrivare quarte se ce la giochiamo male, ma possiamo anche vincere il girone, con un pizzico di fortuna. Dobbiamo metterci tanto cuore, come l’anno scorso. Io mi aspetto perlomeno di rigiocare i playoff. L’obiettivo minimo è quello. L’obiettivo massimo resta tornare a giocare la finale".

Zucchini sottolinea come sia stata rinforzata la squadra con Gamiz: "Direi che possiamo puntare di nuovo ai playoff, se giochiamo bene. Chiaramente Gamiz, Scala e Balducci sono le titolari, ma se qualcuna dovesse mancare e capitan Sangiorgi decidesse di schierarmi, io sono pronta a scendere in campo. In ogni caso, sarò sempre presente per dare il mio contributo anche fuori dal campo. E invito tutti i tifosi che ci hanno seguito l’anno scorso a seguirci, perché vedranno dei match belli ed avremo bisogno di tanto tifo. Il nostro girone sulla carta è molto forte, però in queste competizioni a squadre non è tanto il valore singolo di ogni giocatrice, ma l’unione e la forza del team. E noi siamo una grande squadra".

Anche Arcangeli si è detta "abbastanza soddisfatta della mia stagione. Ho vinto due tornei open ed i campionati universitari di doppio, arrivando alla finale nel singolo. I pochi tornei fatti, li ho giocato al meglio, tanto che a fine anno salirò di classifica, tornando 2.4. Per l’A1, spero che possiamo mantenere la categoria, perché ho visto che le squadre sono tutte molto forti. Poi sappiamo che le gare a squadre sono particolari, gioca un ruolo molto importante il gruppo, e noi siamo un bel gruppo. Aspettative personali? Spero di giocare qualche singolo, anche se sarà difficile. Comunque sarò sempre pronta a dare il mio supporto anche fuori dal campo".

"Per me è stata una stagione piena - evidenzia Pasini -. Ho fatto il tirocinio per terminare il corso da maestra di tennis. Fra allenamenti e tornei, ho mantenuto la promessa che avevo fatto, cioè di prepararmi al meglio per la serie A1. Il nostro girone è molto forte e preferisco non fare previsioni, ma spero che si mantenga quel bel clima che c'è sempre stato, e che tutto possa andare al meglio come l’anno scorso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le ragazze del Tennis Club Faenza pronte al via della Serie A1 Femminile: "Ci metteremo il cuore"

RavennaToday è in caricamento