rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Sport

LegaDue Silver, troppo forte la capolista Agrigento: Ravenna ko

Cinica la Moncada, che ha allungato tra primo e secondo quarto con le realizzazioni dei suoi lunghi Chiarastella e Mocavero, per poi gestire e incrementare il margine di vantaggio nei tre quarti successivi

Troppo forte la capolista Agrigento per un'Acmar volenterosa ma, alla resa dei conti, più imprecisa e meno continua degli avversari. Cinica la Moncada, che ha allungato tra primo e secondo quarto con le realizzazioni dei suoi lunghi Chiarastella e Mocavero, per poi gestire e incrementare il margine di vantaggio nei tre quarti successivi. “Riconosco un grande merito ad Agrigento, che ha fatto una partita di spessore e qualità", afferma coach Lanfranco Giordani.

"La storia del campionato dimostra come siano la squadra che gioca la migliore pallacanestro del torneo, come dimostrano le diciotto vittorie sulle ultime diciannove partite - commenta l'allenatore -. Per quanto riguarda l’incontro, devo dire di essere rammaricato perché abbiamo perso un’occasione importante per restare a contatto nel corso del secondo quarto che, alla luce dei fatti, ci è costata molto. Sul primo tentativo di allungo dei padroni di casa, infatti, abbiamo sbagliato cinque canestri relativamente facili da sotto canestro che hanno regalato inerzia ad Agrigento e ci hanno condannato ad inseguire per il resto della partita".

"Abbiamo provato a cambiare la difesa, passando a zona, e a mischiare le carte in attacco, ma nella parte centrale del match le alte percentuali al tiro della Moncada ci hanno spinto ancora più indietro - aggiunge Giordani -. La realtà è che la loro partita merita un 8, mentre la nostra un 5: sono dispiaciuto perché si tratta del divario più alto che abbiamo incassato in stagione, ma non voglio fare un dramma perché alle volte si incontrano avversari più forti, e bisogna prendere atto dello stato delle cose".

"Per questo vorrei congratularmi con il collega Franco Ciani, che ha guidato la Moncada a stagioni straordinarie ed è a un passo dalla promozione - conclude il coach -. Per quello che riguarda il nostro prossimo futuro, devo dire che proveremo a ricaricare le batterie a partire dalla gara di domenica contro Casalpusterlengo. L’ultimo pensiero lo rivolgo a Charlie Foiera, che è uscito a causa di un piccolo infortunio al ginocchio. Al rientro a Ravenna cercheremo di capirne l’entità, ma siamo preoccupati perché Francesco è un giocatore fondamentale per noi”.

Moncada Agrigento - Acmar Ravenna 88-65
 (22-14, 45-32, 64-46)

Agrigento: Vaughn 23, Anello 4, Mian 10, Di Viccaro 10, Portannese, De Laurentiis 11, Chiarastella 9, Giovanatto 2, Mocavero 11, Piazza 8. All. Ciani
Ravenna: Amoni 2, Cicognani 4, Rivali 4, Bedetti 9, Tambone 3, Foiera 9, Broglia 2, Locci, Singletary 12, Sollazzo 20. All. Giordani
Note: Ttot: Ag 31/66, Ra 22/63; T3: Ag 8/22, Ra 3/17; Tl: Ag 18/21, Ra 18/26.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LegaDue Silver, troppo forte la capolista Agrigento: Ravenna ko

RavennaToday è in caricamento