rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Sport Lugo

Ciclismo, un trampolino di lancio per le speranze di domani: domenica la classica Lugo-San Marino

"E' davvero una gara molto sentita - ha commentato il presidente della ciclistica Baracca Giorgio Tampieri- e il numero di corridori che ogni anno si presenta al via ne è la chiara dimostrazione"

Domenica parte da Lugo l'edizione numero 57 della classica riservata alla categoria allievi Lugo - San Marino. La gara si snoda su di un percorso di 95 chilometri e la sua risonanza a livello nazionale è riuscita a convincere anche un pool di sponsor come la BCC ravennate e imolese, la Banca di San Marino e il gruppo Conad. Il Comune di Lugo, dal canto suo non ha certo fatto mancare il proprio patrocinio del come del resto ha fatto la Segreteria di Stato per il turismo e lo sport della Repubblica di San Marino.

"E' davvero una gara molto sentita - ha commentato il presidente della ciclistica Baracca Giorgio Tampieri- e il numero di corridori che ogni anno si presenta al via ne è la chiara dimostrazione. Una gara per le future speranze del ciclismo, quei giovani atleti troppo spesso dimenticati. Al contrario è determinante rivalutarli, dare loro la possibilità di correre e di farsi valere; del resto quello che continua ad attrarmi della bicicletta sono proprio i giovani senza i quali non vedo futuro. A volte non capisco per quale motivo si pensi così poco a tutte le categorie giovanili che danno linfa vitale al ciclismo. Chiaramente l'intero movimento delle due ruote pensa al professionismo anche a quel Giro di Romagna che è sparito da Lugo per via dei costi, senza dubbio difficili da sostenere se manca la buona volontà. Ma sono certo che presto i romagnoli torneranno a rivederla questa grande corsa".

La partenza della classica per allievi avverrà da Lugo dove dopo un breve trasferimento per le vie urbane si giungerà al km zero, in Viale Dante. Poi la corsa si avvierà in direzione Bagnacavallo e Russi. "Un terreno di gara che privilegia, se non altro fino al Titano gli scattisti e i passisti- prosegue Tampieri- che potranno mettersi in mostra grazie ai numerosi traguardi volanti a Bagnacavallo, San Pancrazio, Ponte Verucchio, Borgo Maggiore di San Marino. Una gara tutta da seguire fino all'erta finale, certamente la più spettacolare dove chi rende in salita potrà far vedere le proprie qualità". La salita prevede infatti tratti con un coefficiente di grande difficoltà con una media di dislivelli che vanno dall'otto al nove per cento, il tutto intervallato da falso piani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclismo, un trampolino di lancio per le speranze di domani: domenica la classica Lugo-San Marino

RavennaToday è in caricamento