menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massa Lombarda, oltre 5mila euro di fondi per le attività sportive

I fondi sono legati ai residui voucher distribuiti con bando dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e previsti dalla Regione Emilia-Romagna, a sostegno delle famiglie in condizioni di disagio economico

Un sostegno per le realtà sportive colpite dall’emergenza sanitaria arriva da Massa Lombarda. L’Amministrazione comunale mette a disposizione delle locali realtà sportive oltre 5mila euro da ripartire tra le associazioni/società che ne faranno richiesta.  Le risorse messe a disposizione dal Comune sono rivolte a società e associazioni sportive operanti nel territorio comunale con attività rivolte alla fascia giovanile, destinate al sostegno della pratica motoria e sportiva e al contrasto dell’aumento della sedentarietà determinato dall’emergenza Covid-19.

I fondi sono legati ai residui voucher distribuiti con bando dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna e previsti dalla Regione Emilia-Romagna, a sostegno delle famiglie in condizioni di disagio economico per consentire ai loro figli di proseguire l’attività sportiva. L’Amministrazione comunale, sfruttando la possibilità prevista dalla Regione stessa, ha stabilito di destinare i soldi restanti alle associazioni e società sportive dilettantistiche che rispondono ai requisiti stabiliti, come essere associazione o società sportiva dilettantistica iscritta al registro Coni, far parte della Consulta Sportiva comunale, avere sede legale nel Comune di Massa Lombarda, aver proseguito le propria attività anche a seguito delle disposizioni nazionali per l’emergenza sanitaria, riadattandole e rimodulandole nei limiti dei vincoli normativi, garantendo così continuità ai propri giovani atleti e avere iscritti/tesserati di età compresa tra i 6 e i 16 anni e/o iscritti/tesserati disabili di età compresa tra i 6 e i 26 anni.

La somma complessiva, che ammonta appunto a più di 5mila euro, sarà ripartita tra le associazioni/società sportive rispondenti ai requisiti richiesti, prevedendo una quota fissa di 300 euro e una distribuzione della quota rimanente in proporzione al numero di iscritti/tesserati di età compresa tra i 6 e i 16 anni e di iscritti/tesserati disabili tra i 6 e i 26 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento