menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Melandri dice addio alla Superbike trasformandosi in un Simpson: "Ora sono davvero in pace"

Attraverso il comunicato ufficiale, Melandri ha tenuto a specificare che "lasciare è stata una decisione sofferta, ma ho dovuto ascoltare il mio fisico"

Geniale, Marco Melandri. Un modo simpatico per render meno doloroso il secondo addio al circus della Superbike e al team Barni Racing. Il pilota di Ravenna ha appeso il casco al chiodo immedesimandosi in un personaggio dei Simpson, davanti alla celebre casa di Springfield. Con lui non poteva mancare la Panigale V4R: Non ho trovato foto migliore per un periodo come questo - scrive su Instagram -. Ringrazio di cuore il Barni Racing Team, tutti i ragazzi del team e Marco Barnabo? per questa esperienza ma mi fermo qui. I fallimenti servono per vivere senza rimpianti ed ora sono davvero in pace. In moto non mi sono mai sentito a mio agio, lo stress mi portava problemi fisici, non riuscivo ad essere felice, quindi giusto lasciare spazio ai giovani perche il futuro e? loro. Ora mi concentrero sulla quella fantastica esperienza che sto vivendo con Dazn e le bici elettriche che mi hanno aperto un mondo e una nuova vita".

Attraverso il comunicato ufficiale, Melandri ha tenuto a specificare che "lasciare è stata una decisione sofferta, ma ho dovuto ascoltare il mio fisico - afferma l'ex campione del mondo della 250cc -. Ero tornato con grandi aspettative ed entusiasmo, ma questo si è spento gara dopo gara perchè ho capito che le mie caratteristiche sono diverse da questa moto. Recuperare terreno durante i weekend di gara è davvero dura. La mia idea era tornare per divertirmi e fare delle belle gare, invece, nonostante il team abbia fatto un grande lavoro, non ho mai trovato veramente confidenza con la moto. In queste condizioni non aveva senso andare avanti, ho preferito parlarne a cuore aperto con "Barni" e dare spazio a un giovane che ha grinta e fame".

Rimpianti? "No. Se non avessi fatto questa esperienza mi sarei chiesto come sarebbe andata, ora ho avuto le risposte,  purtroppo non sono state quelle che mi aspettavo. Ringrazio comunque tutta la squadra per l'impegno che mi ha dimostrato, per me è arrivato il momento di guardare avanti concentrandomi su una strada che avevo già deciso di intraprendere. Faccio un grosso in bocca al lupo al Barni Racing Team per il futuro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento