menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Modena mette in campo tutta la sua rabbia. Per Ravenna è una serata no

Modena si aggiudica il gran derby regionale e a Ravenna non resta che riflettere su questa battuta d’arresto e ripartire di slancio in vista dei prossimi impegni

Modena continua a confermarsi stregata per Ravenna. La Leo Shoes interrompe la sua serie negativa imponendosi con un netto 3-0 su una Consar apparsa rassegnata e molto imprecisa. In tutti e tre i set, dopo l’inizio punto a punto, è bastata la prima accelerata dei gialli di casa per prendere quel vantaggio che Mengozzi e compagni non riescono più ad annullare. Serata storta, dunque, per la squadra di Bonitta, chiamata ora a reagire e a farsi trovare pronta per le prossime due ravvicinate trasferte (giovedì 17 a Padova e domenica 20 a Cisterna), in due autentici scontri salvezza.

"Dobbiamo solo chiedere scusa per una prestazione soprattutto dal punto di vista morale non preventivabile perchè ci eravamo anche allenati e preparati bene per questa gara - commenta coach Marco Bonitta -. Dobbiamo guardare bene in faccia la realtà e riconoscere che abbiamo offerto una prestazione sotto ogni punto di vista non all'altezza di una SuperLega. A mente fredda cercherò di capire la situazione: dobbiamo cambiare registro e farlo molto in fretta".

La cronaca della partita

Rientra Recine nella Consar dopo lo stop per la nuova positività che lo aveva costretto a saltare il match col Verona. La Leo Shoes parte con lo stesso sestetto che ha perso mercoledì a Trento. Si comincia punto a punto, poi Lavia, uno dei tre ex in campo, Vettori e Stankovic propiziano il primo strappo (7-3) che costringe Bonitta al time-out. Prova a reagire la Consar a segno con Loeppky ma Modena non concede molti spazi. Anzi con un muro di Petric e un ace di Vettori Modena si porta sul +6 (15-9). Col secondo time out si scuote Ravenna, che piazza un break di 3 punti che la riavvicina ai padroni di casa (17-14). Bonitta attinge anche dalla panchina per provare a perfezionare la rimonta, Modena contiene e incamera il primo set con l’attacco vincente di Lavia.

Punto a punto anche all’inizio del secondo set, poi sul 5 pari Modena piazza un’accelerazione che sorprende la Consar: con un break di 9-1 la Leo Shoes si apre la strada per la conquista anche del secondo set, che arriva ancora con una conclusione vincente di Lavia in un frangente in cui raramente la Consar trova spazio per farsi sentire. Koppers e Arasomwan nello starting six Consar del terzo set, al posto di Recine e Grozdanov. E’ equilibrio fino al 5-4 poi arriva un altro break modenese di 5 punti, che smorza le ultime velleità della Consar. Finale di set senza sussulti. Modena si aggiudica il gran derby regionale e a Ravenna non resta che riflettere su questa battuta d’arresto e ripartire di slancio in vista dei prossimi impegni.

Il tabellino

Modena-Ravenna 3-0 (25-21, 25-15, 25-12)

LEO SHOES MODENA: Christenson 4, Vettori 9, Stankovic 7, Mazzone 7, Petric 11, Lavia 11, Grebennikov (lib.), Rinaldi 2, Estrada Mazorra 2, Porro, Sanguinetti, Karlitzek. Ne: Iannelli (lib.), Bossi. All.: Giani.

CONSAR RAVENNA: Redwitz, Pinali 5, Mengozzi 7, Grozdanov 3, Loeppky 9, Recine 2, Kovacic (lib.), Stefani 2, Arasomwan 1, Zonca, Batak, Koppers 2. Ne: Giuliani (lib.), Pirazzoli. All.: Bonitta.

ARBITRI: Braico di Torino e Simbari di Milano.

NOTE: Durata set: 27’, 22’, 23’ tot. 72’. Modena (3 bv, 13 bs, 7 muri, 4 errori, 54% attacco, 49% ricezione, 34% perf.), Ravenna (1 bv, 8 bs, 2 muri, 14 errori, 37% attacco, 48% ricezione, 28% perf.). Mvp: Christenson.

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento