menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente da fare per l'Orva Lugo contro l'Urania Basket

Dopo essere stati in partita per due quarti, Lugo non è riuscita a mantenere il ritmo dei padroni di casa. 

Niente da fare per l'Orva Lugo contro l'Urania Basket. La compagine romagnola ha ceduto 89 a 52. Dopo essere stati in partita per due quarti, Lugo non è riuscita a mantenere il ritmo dei padroni di casa. 

AVVIO - Scanzi e Piunti mostrano subito il lato migliore di Urania in avvio, 4-0 dopo due comode conclusioni interne. Reagisce subito Lugo che trova la prima tripla di serata con Brighi, 6-5. Quasi immacolato i percorso offensivo biancodorato, Negri ed Eliantonio regalano punti d'autore nel break Superflavor, 16-8. Ritmo alto in cui prova ad esaltarsi Simoncelli, Lugo cerca con insistenza le conclusioni perimetrali con alterna fortuna, c'è il primo vantaggio in doppia cifra con il tap-in di Santolamazza. 

REAZIONE LUGO - Coach Galetti chiede maggiore aggressività alla sua truppa, Galassi il più intraprendente tra i verdi ospiti, 20-16. Meno brillante l'attacco dei padroni di casa, ci pensa ancora un ottimo Negri a tenere a distanza i romagnoli alla prima sirena, 24-18. Non molla Lugo, senza paura Lucarelli e compagni che operano subito l'aggancio grazie a sei punti filati dell'esterno ospite, 24-24. Soffre a rimbalzo la Super Flavor che concede troppi secondi possessi, si sblocca finalmente Simoncelli, da un antisportivo subito da Santolamazza il nuovo mini allungo milanese, 31-26. Lavorano bene i lunghi ospiti sui pariruolo Wildcats, anticipi e fisicità che sporcano spesso le ricezioni in vernice. Secondo fallo prematuro sia per Paleari che per Piunti, raggiunti anche da Santolamazza, 33-28 al 14'. Polveri bagnate da entrambe le parti in un momento della sfida non indimenticabile. Errori in serie da cui esce meglio l'Orva che trova il meno 2 con Farabegoli dall'angolo, 33-31. Rottura prolungata per Milano che sbaglia anche conclusioni inusuali, coach Villa chiama un timeout per scuotere i suoi. Eliantonio interrompe il digiuno biancodorato, il più 5 all'intervallo arriva grazie ad un buzzer beater di Scanzi, 40-35.

SCANZI E NEGRI MATTATORI - Dopo l'intervallo subito fiammata della coppia Piunti-Eliantonio, entrambi in doppia cifra, la penetrazione di Simoncelli certifica il più 11, 46-35. Scanzi e Negri si uniscono al party, è festival Urania, si vola a più 19, 54-35. Si batte con orgoglio l'Orva ma Negri è una sentenza dall'arco, si scollina oltre il ventello con la morbida conclusione di Piunti, 59-37. 

SPEED SUPER FLAVOR - Ora è turbo Super Flavor, al volante Simoncelli con Scanzi ancora da mattatore, Lugo accusa il colpo e va sostanzialmente al tappeto. Solido il contributo di Albique e Sedazzari mentre Scanzi ci prende gusto con i buzzer beater, 69-44 alla penultima sirena.

FESTA PER RASHED - Ultimo quarto amministrato con maestria da Santolamazza e compagni. Nel finale ci sono minuti, e gloria, anche per Rashed: due triple per il classe 2002 che festeggia i primi punti in carriera in B, per il tripudio del PalaIseo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento