Non c'è l'ordinanza regionale: Ravenna - Vis Pesaro si giocherà a porte chiuse

Una scelta, argomenta la società giallorossa, "senza dubbio determinata dall’andamento epidemiologico degli ultimi giorni"

Si giocherà a porte chiuse la sfida tra Ravenna e Vis Pesaro. La Regione Emilia Romagna non ha emanato l’ordinanza che permetta la disputa del match con la presenza di pubblico sugli spalti. Una scelta, argomenta la società giallorossa, "senza dubbio determinata dall’andamento epidemiologico degli ultimi giorni che ha indotto la Regione stessa ad attendere le disposizioni governative previste per la stessa giornata della gara. Prendendo atto di questo, la società è obbligata ad attenersi a quanto disposto dal vigente Dpcm del 7 settembre e pertanto la gara sarà disputata a porte chiuse".

Il Ravenna scenderà in campo con tanta voglia di rivalsa dopo il ko di domenica scorsa, ma anche la Vis punta al bottino pieno, da che in estate ha annunciato ambizioni di alta classifica, ma al momento si trova con un solo punto in classifica, frutto del pareggio all’esordio in campionato e della sconfitta di Modena. La formazione allenata da Magi ha dimostrato di dovere ancora lavorare tanto per trovare la condizione migliore e per assimilare tutti gli arrivi del mercato, l’ultimo ad aggiungersi alla squadra è stato Lorenzo De Grazia, centrocampista prelevato dal Modena nell’ultima giornata di trattative. All’ultimo turno di squalifica per Mokulu si unisce come indisponibile Tonti che ancora non ha recuperato dal lieve infortunio all’adduttore che lo ha messo fuori causa nell’ultima gara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli avversari si presentano con 22 convocati da mister Galderisi, una squadra che vede la presenza di ben tre ex giallorossi: Tommaso Lelj, Alessandro Eleuteri e Michael D’Eramo. Nelle precedenti uscite i marchigiani si sono presentati con un 3412 con l’attacco guidato dagli esperti Lazzari e Marchi. La scorsa stagione al Benelli fu il Ravenna a prevalere per 2 a 1 grazie alle reti di Giovinco e proprio di Michael D’Eramo. "Giocare già dopo due giorni ci permette di avere già una opportunità per riscattarci - afferma Magi -. Dobbiamo resettare quanto fatto domenica e concentrarci sugli aspetti positivi. In questa fase, con una partenza ritardata, dobbiamo accettare sia i pregi che i difetti che ha squadra in questo momento, lavorando per correggerli e recuperare tempo. Sarà una partita difficile, loro hanno fatto una campagna acquisti importante, hanno fatto proclami importanti di volere stare nei quartieri alti della classifica. Non avremo i favori del pronostico ma dobbiamo essere noi bravi in campo a dimostrare che non sia così".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato nei boschi dopo tre giorni insieme al suo fedele cane: "Nelle ore più fredde ci scaldavamo vicini"

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • 10 alunni e 2 insegnanti positivi al Covid: la scuola chiude e fa il tampone a tutti

  • Violento tamponamento tra due camion in autostrada: traffico in tilt

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Violento schianto tra auto e moto: 18enne gravissimo in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento