menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuoto, Michele Busa brilla agli Open d’Italia e vince in 'Coppa Brema'

L’anomalo 2020 agonistico del Centro Sub Nuoto Club 2000 si chiude a pochi giorni dal Natale con le nuove ottime prestazioni di Michele Busa

L’anomalo 2020 agonistico del Centro Sub Nuoto Club 2000 si chiude a pochi giorni dal Natale con le nuove ottime prestazioni di Michele Busa e la straordinaria crescita dell’intero gruppo di nuotatori e nuotatrici le quali hanno come riferimento la brava Gaia Gionta.

Busa è stato il portacolori della società di Faenza al Campionato italiano Open in vasca lunga, consueta rassegna invernale programmata da giovedì a sabato scorsi a Riccione con 409 atleti in gara, 201 uomini e 209 donne, 112 club iscritti con 847 presenze gara senza staffette. Le gare si sono svolte a serie con gruppi di atleti contingentati e tamponati (così come dirigenti, tecnici, giudici e operatori) per prevenire e ridurre al minimo il rischio di contagio da Covid-19. Il 19enne faentino ha ottenuto il 5° posto nei 50 metri dorso col tempo di 25”83, il 9° nei 100 farfalla in 53”88 ed il 10° nei 50 farfalla in 24”36.

“Per Michele ottime prestazioni e miglioramenti dal punto di vista cronometrico in tutte le gare; ha dimostrato un ottimo stato di forma - commenta entusiasta l’allenatore Marco Fregnani - Riuscire ad entrare nella ‘top ten’ nelle tre le gare disputate rappresenta un risultato importante e dimostra la sua raggiunta maturità. Dopo il 5°posto nei 50 dorso ai Campionati italiani estivi di agosto è riuscito a confermarsi anche nell'edizione invernale avvicinandosi a soli 2 decimi dal podio, nonostante una prestazione non completamente impeccabile. Nelle gare a farfalla ha scalato le classifiche passando dalla 19^ piazza della stagione scorsa alla 9^ e 10^.

Lo Stadio del Nuoto di Riccione ha salutato i campioni italiani e già domenica scorsa 20 dicembre ha ospitato uno dei due concentramenti romagnoli della fase regionale della “Coppa Caduti di Brema”. Anche in questo caso, la manifestazione si è svolta a porte chiuse senza la presenza di pubblico. Il Centro Sub Nuoto Faenza doveva vedersela con altre 13 società provenienti dalla Romagna e dalle province di Bologna, Modena e Reggio Emilia, schierando Michele Busa, Nicola Bruschi, Edoardo Franchi, Mattia Gaddoni, Davide Ranieri e in campo femminile Gaia Gionta, Andrea Maltoni, Giada Minelli, Angela Panzavolta, Irene Roncasaglia, Martina Venieri. Nella specialità a farfalla Michele Busa ha vinto sulla distanza dei 100 metri in 51”87 e si è piazzato terzo nei 200 in 2’01”05. Va segnalata anche l'ottima gara sui 100 rana di Gaia Gionta che con 1'11"47 ha migliorato il suo personale di oltre 2 secondi.

“Tutti gli atleti scesi in acqua hanno mostrato un buono stato di forma e un grande impegno - sottolinea il coach -: Questo ha portato a diversi primati personali che hanno contribuito ad un notevole miglioramento nel punteggio finale”. Infatti nelle classifiche parziali per Società della “Coppa Caduti di Brema” il Centro Sub Nuoto Club 2000 si trova al 10° posto nel settore maschile ed al 12° in quello femminile. “Si tratta di un buon risultato, visto che l'anno scorso eravamo 15esimi in entrambe le graduatorie: siamo risaliti anche grazie alla possibilità, nella ‘nostra’ piscina a Faenza, di allenarci con continuità, cosa che purtroppo non è scontata per tutte le realtà sportive”. 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento