menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuoto, Michele Busa punta sulla velocità agli Assoluti di nuoto

Sarà Michele Busa a rappresentare il nuoto faentino al Campionato Assoluto Primaverile in corso di svolgimento fino a tutto sabato 3 aprile allo Stadio del Nuoto di Riccione

Sarà Michele Busa a rappresentare il nuoto faentino al Campionato Assoluto Primaverile in corso di svolgimento fino a tutto sabato 3 aprile allo Stadio del Nuoto di Riccione. Alla rassegna nazionale, che vede confrontarsi 147 società per 563 atleti (287 maschi e 276 femmine) con in vasca 1.200 presenze gara, sono in palio titolo italiano, qualificazione ai Campionati Europei (17-23 maggio) e alle Olimpiadi di Tokyo (24 luglio-1 agosto); mentre per i giovani c'è la possibilità di staccare il pass in vista degli Eurojunior di Roma (6-11 luglio) e dei Mondiali juniores di Kazan (24-29 agosto). Sono in gara quasi tutti i big, compresi gli Azzurri in possesso del pass olimpico.

Ancora una volta il Centro Sub Nuoto Club 2000 presenta al via dell’importante kermesse natatoria il suo atleta di punta: il 19enne Michele Busa, che negli ultimi anni ha portato grandi soddisfazioni alla società di Faenza. La giornata di Busa è l’ultima della “quattro giorni” del Campionato Assoluto: infatti, sabato mattina scenderà in corsia per dare il meglio nelle batterie delle sue specialità: i 50 metri dorso e i 50 farfalla. Il programma di gare stilato dalla Federazione Nuoto, però, non aiuta il nuotatore faentino: infatti gli orari ufficiali dicono che i 50 dorso vanno in scena alle 9.00, mentre i 50 farfalla alle 9.06. Ci fosse anche un’ora di stacco tra una batteria e l’altra, cambierebbe poco: comunque sia, per Busa sarà una faticaccia.

“Michele ha tanta voglia di gareggiare, soprattutto in un contesto così importante - afferma l’allenatore Marco Fregnani che lo accompagnerà a Riccione -: purtroppo le batterie di qualificazione, praticamente una dietro all’altra, non sono una novità nei campionati italiani. Gli stimoli sono straordinari e so che Michele non si risparmierà, ma nelle ultime settimane ha avuto qualche difficoltà nella preparazione fisica ed anche per questo rinuncia a partecipare ai 100 metri farfalla per i quali era qualificato. Lui ha una grande forza mentale e altrettanta concentrazione: sono convinto che se la prima batteria a dorso andrà bene, accadrà altrettanto per la seconda”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento