rotate-mobile
Sport

Volley B1 femminile, l'Olimpia sfida il fanalino di coda Reggio Emilia

“A questo punto del campionato – inizia il tecnico Marco Breviglieri – tutte le gare sono uguali"

Nella ventunesima giornata del torneo di Serie B1 femminile l’Olimpia Cmc sabato a Reggio Emilia è chiamata ad affrontare il fanalino di coda Gramsci Pool Volley (inizio alle 21, arbitri Tundo e Pasquali) in un match semplice solo sulla carta. Tornate al quarto posto grazie alla vittoria nello scontro diretto con Perugia, e a tre sole lunghezze di ritardo dalla vetta occupata da Orvieto, San Lazzaro e Conad Sicomputer, le ravennati puntano al successo esterno per non perdere terreno nei confronti delle battistrada.

“A questo punto del campionato – inizia il tecnico Marco Breviglieri – tutte le gare sono uguali. La posizione di classifica non significa nulla, perché ogni squadra in questo momento della stagione sta cercando di raggiungere i suoi obiettivi. Reggio Emilia è ultima, ma è intenzionata a vendere cara la pelle fino alla fine per conquistare la salvezza, e a conferma di ciò è arrivata la netta vittoria di sabato scorso contro Castelfranco di Sotto. Non si può permettere passi falsi e si è svegliata, per cui non va sottovalutata in alcun modo”.

Il successo dell’ultima giornata ha permesso alla Gramsci Pool di spezzare una serie di sette sconfitte consecutive, durante la quale però ha dimostrato di essere sempre combattiva (solo due ko sono arrivati in tre set). Inoltre la formazione allenata da Ivano Caffagni nel frattempo si è rinforzata, tesserando la palleggiatrice ravennate Cecilia Vallicelli. A completare il sestetto titolari ci sono le schiacciatrici Gozzi, Mambelli  e Baldoni, le centrali Righelli e Fava e il libero Bici. In casa Olimpia Cmc l’organico dovrebbe a disposizione del tecnico dovrebbe al completo. “Noi dobbiamo guardare gara per gara, cercando di vincerne una per volta, senza pensare troppo alla classifica, con tranquillità e poca ansia. Bisogna scendere in campo considerando ogni squadra come se fosse una big, perché è quello che faranno gli avversari con noi. Noi faremo il massimo per arrivare più alto possibile – termina Breviglieri – ma per riuscirci è necessario compiere meno errori possibili e sfruttare in tutto e per tutto il nostro potenziale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B1 femminile, l'Olimpia sfida il fanalino di coda Reggio Emilia

RavennaToday è in caricamento