rotate-mobile
Sport

Volley femminile, oltre 2200 spettatori per la stracittadina: trionfa la Teodora

"Il risultato è lo specchio di quello che si è visto sul campo, e quindi la Teodora ha meritato di vincere perché ha giocato meglio", afferma coach Marco Breviglieri

La vittoria più bella del derby tra Olimpia Cmc e Conad Sicomputer è quella del pubblico del Pala De André, con oltre 2200 persone che hanno riempito interamente la Tribuna Est e in buona parte la Ovest, che inizialmente doveva essere chiusa. La gente ha così salutato al meglio, a dodici anni di distanza, il ritorno di una partita con una squadra femminile ravennate nel palazzetto simbolo della città, rispondendo presente alla chiamata del Porto Robur Costa, che con il supporto del match sponsor Sar Trasporti ha reso possibile assistere allo spettacolo gratuitamente.

Tantissime ragazzine e ragazzini sugli spalti, che prima hanno ‘assalito’ con il loro calore i giocatori della Bunge, disponibilissimi nel regalare magliette autografate, per poi assistere al match vinto sul campo dalla Conad Sicomputer, che ha resistito al tentativo di rimonta dell’Olimpia Cmc. “Il risultato è lo specchio di quello che si è visto sul campo, e quindi la Teodora ha meritato di vincere perché ha giocato meglio - afferma coach Marco Breviglieri -. Le nostre avversarie hanno dimostrato che il loro primo posto non è un caso, anche se noi non ci siamo espressi al nostro meglio e abbiamo tante responsabilità sulla sconfitta. Abbiamo faticato troppi in attacco, provando tante soluzioni che purtroppo hanno portato effetti solo a sprazzi, mentre loro sono state molto più concrete in difesa rispetto a noi”.

Sestetti titolari - L’Olimpia Cmc scende in campo con Lancellotti in regia, Benazzi opposto, Rossini e capitan Babbi schiacciatrici e Neriotti e Assirelli centrali (Panetoni libero). Dall’altra parte della rete il coach Caliendo schiera la Conad Sicomputer con Mazzini al palleggio in diagonale con Nasari, le bande Aluigi e Rubini e al centro Sestini e Torcolacci (in seconda linea Masina).

Primo set - Entra subito in partita la Conad Sicomputer, che piazza un break di 0-4 a firma di Aluigi che obbliga il coach Breviglieri a chiamare time out. Benazzi rompe il ghiaccio e un muro di Assirelli avvicina l’Olimpia Cmc (3-5), ma la Teodora scappa di nuovo con Mazzini e Rubini: 4-9. Rossini con due punti di fila e un errore di Torcolacci riducono il gap di due lunghezze (7-9), con Mazzini che però riporta a +4 le sue: 7-11. Rubini allunga in modo ulteriore (13-18), poi ci pensa Torcolacci con un muro a scavare un solco ancora maggiore: 14-20. Entra Peretto per Rossini e Neriotti e una schiacciata fuori di Aluigi ridanno fiato al sestetto di Breviglieri (18-21), che si riporta a -2 con Benazzi al termine di un lungo scambio: 19-21. Un muro di Assirelli vale il 21-22, poi si spegne la luce e un muro di Sestini e il diagonale out di Benazzi regalano il primo set alla Conad Sicomputer (21-25).

Secondo set - L’equilibrio caratterizza l’avvio della seconda frazione, con le squadre a stretto contatto fino all’8-8, quando un errore di Neriotti manda sul +2 la Teodora: 8-10. L’Olimpia Cmc reagisce e pareggia subito il conto (10-10), ma un muro di Sestini su Neriotti vale il 14-16. Aluigi porta a +3 la Conad Sicomputer (15-18), obbligando Breviglieri a fermare il match, però Peretto spara lungo e il divario si fa importante: 15-19. Due punti di fila di Rossini dimezzano il gap (20-22), Rubini spezza il break (20-23), poi un muro di Torcolacci e la schiacciata di Aluigi portando sul 2-0 la formazione di Caliendo (22-25).

Terzo set - I muri di Rossini (3-1) e Peretto (5-2) spingono avanti l’Olimpia Cmc, che va sul +4 grazie al suo opposto: 6-2. La Conad Sicomputer non molla con Torcolacci (muro del 7-6 su Peretto), ma Assirelli ristabilisce le distanze (9-6) e poi conserva: 13-10. L’errore di Nasari e un muro di Rossini aumentano il vantaggio delle ragazze di Breviglieri (16-11), che diventa ancora più grande grazie all’ace di Lancellotti: 17-11. Un punto assegnato alla Conad Sicomputer molto contestato (tocco del muro non visto sulla schiacciata di Peretto) riduce il vantaggio  a -4 (18-14), che cala a una sola lunghezza grazie ad Aluigi: 19-18. Due muri di fila di Nasari su Rossini cambiano l’inerzia della frazione (21-22), ma la schiacciatrice si riscatta firmando il controsorpasso: 24-23. Rubini e Nasari annullano i primi due set point, ma sul terzo Rubini spedisce in rete e l’Olimpia Cmc si aggiudica il parziale (27-25).

Quarto set Sul turno in battuta di Gardini c’è un black out nella squadra di Breviglieri che causa subito l’1-6 delle avversarie. Peretto realizza il 3-6, ma Rubini, un muro di Gardini e un errore di Babbi fanno volare la Conad Sicomputer sul +6: 5-11. Il coach chiama time out, Torcolacci a muro aumenta il gap (5-12) e l’ace di Peretto dà una piccola scossa: 7-12. Nasari riporta lo svantaggio a +7 (9-16), Neriotti prova a dare la carica, imitata a Rossini: 12-16 e time out di Caliendo. Nasari e Torcolacci sono spietate e la Teodora scappa in maniera definitiva sul 13-22 (break 0-5), per poi chiudere il derby al secondo match point con Aluigi (17-25). Il prossimo impegno per la Conad - SiComputer è in programma sabato ancora a Ravenna, ma tra le mura amiche del Pala Costa, avversario San Giustino, che al momento regge il fanalino di coda; l’appuntamento per tutti gli sportivi ravennati è per le ore 18 con ingresso gratuito.

IMG-20161119-WA0034-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley femminile, oltre 2200 spettatori per la stracittadina: trionfa la Teodora

RavennaToday è in caricamento