menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

OraSì a Latina: "La spinta emotiva da sola non basta per vincere le partite"

Quella del Pala Bianchini sarà, per i giallorossi, l’ultima trasferta della prima fase, che si concluderà con tre gare casalinghe contro Cento, Stella Azzurra e Ferrara

L’OraSì Ravenna è partita sabato per il Lazio dove domani alle 18 affronterà la Benacquista Latina nella 25ma giornata del girone rosso del campionato di serie A2 LNP. Quella del Pala Bianchini sarà, per i giallorossi, l’ultima trasferta della prima fase, che si concluderà con tre gare casalinghe contro Cento, Stella Azzurra e Ferrara. Per la terza volta in stagione la squadra ha intervallato il viaggio con un allenamento itinerante sul parquet del Pala Acquaviva di Teramo. Un ringraziamento alla società Teramo a Spicchi e al suo presidente, Fabio Nardi, per il prezioso supporto logistico e la rinnovata ospitalità. Dopo il pranzo in Abruzzo, la squadra è ripartita per raggiungere la sua destinazione in serata.

“Affrontiamo la terza partita in una settimana, le energie non possono essere al top ma a sostenerci in questo periodo è la consapevolezza di aver vinto la gara precedente – commenta il coach Massimo Cancellieri -. È chiaro che la spinta emotiva da sola non basta per vincere le partite, c’è bisogno di giocare in maniera aggressiva soprattutto fuori casa perché ora la posta in palio è alta, mancano poche gare e una vittoria o una sconfitta può fare la differenza nel posizionamento finale. La stanchezza si fa sentire, le cose che abbiamo subito e superato quest’anno sono tante ma ce le dobbiamo mettere alle spalle; dobbiamo pensare solamente a scendere in campo domani e dare più di ciò che abbiamo, perché ciò che abbiamo non è detto sia sufficiente per vincere. Latina è una squadra profondamente diversa rispetto a quella che abbiamo incontrato all’andata, avendo sostituito Gilbeck con un lungo con caratteristiche diverse e inserito un giocatore esperto e con punti nelle mani come Obie Trotter. Hanno trovato un loro assetto, sono più liberi di esprimersi e noi dovremo fare molta attenzione, cercando di separare i loro punti chiave dal resto della squadra”.


“Sappiamo che è un campionato atipico per tutti e che preparare una partita ogni tre giorni non è una cosa semplice - aggiunge Tommaso Oxilia -. In questo periodo siamo in fiducia, abbiamo tanta voglia di giocare, siamo bravi a resettare ogni volta e ad andare avanti. In campo cerchiamo sempre di aiutarci, fare le cose giuste e divertirci. Domenica ci aspetta un’altra partita molto importante, dobbiamo continuare a giocare con questa mentalità e difendere forte per proseguire sulla strada che abbiamo intrapreso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento