rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Sport

OraSì, un test di cuore e carattere: vittoria contro la Fortitudo senza Marks

Per gli ospiti top scorer Knox con 16 punti, 14 per Mancinelli e Roberts, ma è il pessimo 23% (5/22) da tre punti a condannare la Fortitudo.

È una prova di enorme carattere quella messa in campo dall’OraSì Ravenna, che senza Marks batte 77-69 una squadra allestita per i piani alti del campionato come la Fortitudo Bologna. I ragazzi di Coach Antimo Martino, con rotazioni molto ridotte causa l’assenza della guardia americana, soffrono nel primo tempo ma chiudono fortissimo trionfando inaspettatamente grazie alle pessime percentuali al tiro degli avversari nel quarto periodo. In un PalaCosta gremito da quasi 800 spettatori il mattatore del match è Stefano Masciadri che segna 21 punti di cui 18 nella ripresa, aggiungendo anche 5 rimbalzi. Doppia cifra anche per il solito Taylor Smith (13 con 8 rimbalzi), Matteo Tambone (13 con 4 rimbalzi e 4 assist, ottimo nonostante 5 palle perse) e un monumentale Marcello Crusca, che in contumacia Marks ne mette 11 in 27’, dimostrando anche un’eccellente solidità difensiva. Per gli ospiti top scorer Knox con 16 punti, 14 per Mancinelli e Roberts, ma è il pessimo 23% (5/22) da tre punti a condannare la Fortitudo.

Ravenna in partenza soffre la fisicità a tutto campo avversaria e resta senza canestri per quasi 3’, poi si accende Smith che firma 7 punti consecutivi (9 nel quarto) che valgono il sorpasso sul 7-6. Candi con due rubate firma il nuovo vantaggio ospite 13-16, ma l’OraSì chiude in crescendo e con un 8-2 di parziale si aggiudica la prima frazione per 21-18. In apertura di secondo parziale la maggior lunghezza delle rotazioni della Fortitudo si fa sentire e gli ospiti prima raggiungono i giallorossi, poi allungano sul 28-36, che diventa 35-43 all’intervallo lungo. Nel terzo quarto a tenere il controllo della partita sono le difese, l’OraSì parte forte con un Masciadri in palla, ma Bologna resta in vetta grazie al duo americano.

I ragazzi giallorossi lottano e, nonostante la pressione a tutto campo avversaria, si aggiudicano il parziale per 21-17, accorciando sul 56-60 con il canestro allo scadere del solito Masciadri, autore di ben 13 punti nel quarto. Ravenna entra in campo con grinta anche nel quarto periodo, prima pareggia a quota 60, poi trova addirittura il sorpasso sul 67-65. I giallorossi perdono Chiumenti per un colpo alla testa, ma gli ultimi 5’ sono da incorniciare su entrambi i lati del campo, con un Crusca magistrale in difesa su Roberts. Il parziale di 10-2 che chiude la partita è firmato dalla regia di Tambone e da tante buone sequenze difensive e la vittoria per 77-69 (21-9 il quarto periodo) è sigillata da un layup in contropiede di Capitan Raschi.

OraSì Ravenna – Fortitudo Bologna 77 - 69 (21-18, 35-43, 56-60)

Ravenna: Smith 13, Montaguti ne, Scaccabarozzi ne, Sgorbati 4, Chiumenti 8, Raschi 5, Masciadri 21, Tambone 13, Crusca 11, Seck, Sabatini 2. All. Martino.

Bologna: Torricelli ne, Mancinelli 14, Candi 4, Constanzelli ne, Ruzzier 2, Di Poce ne, Campogrande, Montano 6, Gandini 8, Raucci 5, Roberts 14, Knox 16. All. Boniciolli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

OraSì, un test di cuore e carattere: vittoria contro la Fortitudo senza Marks

RavennaToday è in caricamento