Sport

Ciclismo su pista, oro e record mondiale per l'Italia alle Olimpiadi. Cassani: "Sono l'uomo più felice del mondo"

Il quartetto azzurro ha battuto in finale la Danimarca con un tempo di 3'42"032, migliorando il record del mondo fatto registrare ieri sempre dagli azzurri

Una grande impresa che resterà tra quelle più belle di queste Olimpiadi. Oro e record del mondo per l'Italia nel ciclismo, specialità inseguimento a squadre. Il quartetto azzurro, formato da Filippo Ganna, Simone Consonni, Francesco Lamon e Jonathan Milan, ha battuto in finale la Danimarca con un tempo di 3'42"032, migliorando il record del mondo fatto registrare ieri sempre dagli azzurri. Si tratta della sesta medaglia d'oro della spedizione italiana ai Giochi Olimpici.

La vittoria dell'oro nell'inseguimento in pista "mi ha dato un'emozione da far piangere: fenomenali, non dico altro". Il ct del ciclismo azzurro Davide Cassani commenta così all'Adnkronos la vitttoria. "Un oro che è loro e di Marco Villa. Io posso solo dire che ho goduto veramente per questa vittoria". "Sono l'uomo più felice del mondo, ho le lacrime agli occhi - ha detto invece all'Ansa - Me la sono proprio goduta perché sapevo che lo strappo finale era affidato a Ganna". E' una vittoria che il ct faentino sente anche sua, nonostante il flop su strada degli azzurri? "E' veramente la vittoria di un gruppo, altro non aggiungo" conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclismo su pista, oro e record mondiale per l'Italia alle Olimpiadi. Cassani: "Sono l'uomo più felice del mondo"

RavennaToday è in caricamento