menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallamano, Mirco Rinaldo e Luca Tondini convocati al Centro Tecnico Federale di Chieti

Uno stage che ha coinvolto 40 atleti del biennio 2004-2005 individuati nelle pre-selezioni territoriali organizzate dallo staff guidato dal direttore tecnico Riccardo Trillini

Dal 28 al 31 marzo 2021, al Centro Tecnico Federale di Chieti, si è svolto lo stage under 17 che ha coinvolto 40 atleti del biennio 2004-2005 individuati nelle pre-selezioni territoriali organizzate dallo staff guidato dal direttore tecnico Riccardo Trillini, affiancato dai tecnici Giuseppe Tedesco e Leonardo Lopasso (per i portieri) e dal collaboratore tecnico Davide Campana. Si è trattato di un ottimo test di verifica e valutazione dei migliori 40 giovani talenti italiani con l’obiettivo di creare la Nazionale Italiana under17 che debutterà a livello internazionale agli Europei Open in programma a Göteborg (Svezia), il prossimo luglio. A Chieti, i ragazzi si sono cimentati in allenamenti e test fisici quotidiani, con tanto di un torneo “in famiglia”, dopo aver preso appunti dei diktat tecnici impartiti da Trillini. La Pallamano Romagna ha avuto come portacolori il pivot Mirco Rinaldo ed il terzino Luca Tondini che fanno parte delle formazioni under 17 ed under 19 allenate da coach Fabrizio Tassinari. Per entrambi si è trattata di un’esperienza illuminante ed estremamente formativa per il loro futuro nella pallamano.
 
Il pivot bubanese Mirco Rinaldo approda in maglia Azzurra con grande entusiasmo: “Sono molto contento di aver partecipato allo stage in maglia azzurra. Andando a Chieti ho capito che potevo giocarmela con i più forti d’Italia ed ero molto contento. Penso che per noi sia solo un inizio e che da ora in poi dovremo pensare al campionato per poi vedere cosa accadrà in futuro. Per quanto mi riguarda, un obiettivo in futuro è quello di giocare con la Nazionale Senior e, magari, qualcosa di più”. Il terzino bagnarese Luca Tondini è “orgoglioso di essere arrivato a questo punto e di aver indossato la divisa della Nazionale. E’ un traguardo importante che mi fa capire quanto siano importanti il lavoro e la crescita che sto vivendo con l’aiuto dei miei allenatori e dei miei compagni. Questo stage è l’inizio di un cammino, ma poi devo continuare ad allenarmi ed impegnarmi sempre di più per poter puntare ad un posto futuro con la maglia Azzurra”.


Questa la dichiarazione rilasciata dal direttore tecnico Riccardo Trillini al termine dello stage: “Dopo aver effettuato assieme a Giuseppe Tedesco un primo screening a livello territoriale, ora avevamo la necessità di mettere insieme ragazzi provenienti da aree della penisola e categorie diverse. Questa visionatura servirà a selezionare i 18-20 atleti che inizieranno il percorso internazionale. Siamo contenti che da un punto di vista antropometrico questa selezione è sicuramente ad un buon livello. Questo è un dato importante perché ci permette di non essere inferiori ad altre squadre sotto questo profilo. Dal punto di vista tecnico dobbiamo lavorare un po’ di più, ma va precisato come molti di questi ragazzi abbiano perso praticamente un anno di attività a causa dello stop forzato. Perciò servirà un lavoro ancora più intenso su questo fronte. Una volta selezionato l’organico, procederemo con la preparazione della squadra in vista del primo impegno della Partille Cup”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento