menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallamano Romagna, il girone di ritorno inizia con la difficile trasferta di Leno

La squadra romagnola riparte dal quinto posto conquistato nel girone d'andata, ma dovrà fare a meno dell’indisponibile Cristian Amaroli e di Stefano Babini

E’ terminato il girone di andata della serie A2 di pallamano maschile. Al giro di boa del girone A, la Pallamano Romagna si attesta al 5° posto solitario a quota 16 punti in classifica, grazie a 7 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Gli arancioblu inseguono a 4 lunghezze il Crenna, mentre hanno un vantaggio di 2 punti sul Cologne.

Il girone di ritorno del Romagna si apre con una trasferta ardua in quel di Leno, sabato 30 gennaio alle 20,30, contro una formazione che ha cambiato parecchio rispetto alla gara d’apertura del campionato. Innanzitutto il manico con Admin Jasarevis al posto di Obrad Rokvic. Quindi, il saluto del forte terzino destro argentino Fernando Marquez che all’andata segnò 7 reti: il terzino è approdato la scorsa settimana al piano di sopra, indossando la maglia del Fondi, impegnato nella lotta salvezza. La sua partenza ha favorito il rientro in casa Leno del terzino Alberto Riello, classe 1991, dopo varie esperienze, tra cui quella a Cologne in serie A1. 

I biancoazzurri dovranno ora spartirsi tiri e responsabilità, con maggiore peso specifico per l’ala argentina Quadu D'Elia, il centrale Pilletti, il terzino moldavo Gnip, al giovane pivot (2001) Berardi oltre al capitano Loda, ala classe 1997. Tra i pali l’ex di turno Giuseppe Errante, tra i migliori all’andata. Finora solo 4 vittorie per Leno, nello specifico contro Oderzo (35-31), Mezzocorona (29-21), Cassano Magnago (26-21) e Vigasio (28-21 alla prima di gennaio 2021). I biancoazzurri arrivano alla sfida col Romagna dopo una lotta all’ultimo respiro finita 22-23 a favore di Torri, domenica scorsa: nel tabellino, Quadu D’Elia e Gnip (4), Zicchetti, Zubani e Berardi (3), nella prima senza Marquez. La gara sarà, ovviamente, a porte chiuse.
All’esordio fu vittoria per il Romagna 21-18 al PalaCattani, grazie ad un’ottima ripresa degli arancioblu, dopo un primo tempo con soli 6 gol segnati ai bresciani. 

La Pallamano Romagna dovrà fare a meno dell’indisponibile Cristian Amaroli e di Stefano Babini, appiedato per 1 turno dal giudice sportivo per il fallo antisportivo ed il cartellino rosso di sabato scorso contro Cassano Magnago. Dovrebbero essere a referto, invece, capitan Fabrizio Tassinari e Andrea Bartoli, dopo un lungo periodo di inattività. Da verificare, in ultimo, le condizioni di Dario Chiarini, in ripresa dopo l’infortunio accusato ad inizio ripresa della trasferta di Malo, due settimane fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Salute

Cos'è e come si misura l'Indice di Massa Corporea?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento