Pallamano Romagna in espansione a Forlì e Brisighella

Qualche giorno dopo la nascita della Pallamano Romagna, i vertici della nuova società sono già al lavoro per preparare al meglio la prossima stagione sportiva

Qualche giorno dopo la nascita della Pallamano Romagna, i vertici della nuova società sono già al lavoro per preparare al meglio la prossima stagione sportiva. Una stagione, quella in procinto di iniziare, che vedrà il neocostituito sodalizio impegnato su più fronti. Sul lato tecnico infatti i dirigenti stanno pianificando i raduni precampionato di tutte le selezioni, giovanili e senior, mentre contemporaneamente gli allenatori si stanno confrontando sui programmi di sviluppo da seguire conformando i programmi con l’obiettivo di redigere in breve tempo un progetto tecnico completo e condiviso.

“Pallamano Romagna - evidenzia il presidente Vito Sami - nasce dall’unione di intenti delle società HC Imola, Handball Faenza e Romagna, le quali, ratificando la nascita di questa unione, hanno inteso razionalizzare le risorse umane e tecniche nonché gli impianti nei quali vengono quotidianamente disputate le attività, per efficientare e ottimizzare i già floridi vivai, con l’obiettivo di riportare in breve tempo la pallamano locale ai vertici dei campionati nazionali”.

Anche sul piano strategico si stanno susseguendo in questi giorni incontri e riunioni che consentiranno alla dirigenza di stilare un piano di azione da applicare non solo ai territori nei quali sono già presenti presìdi, ma anche a quei territori che recentemente hanno accolto la nascita di Pallamano Romagna con soddisfazione, dimostrando un’inclinazione al progetto che potrebbe nel giro di qualche mese portare il nuovo sodalizio ad investire nell’apertura di nuovi centri di avviamento alla pallamano.

“Oltre a Faenza, Imola e Mordano  - conferma Sami - stiamo lavorando per costituire l'HC Lugo che avrà come territorio d'azione Lugo e Sant'Agata sul Santerno. Inoltre contiamo di ampliare nel medio periodo il nostro bacino fornendo il supporto necessario per iniziare l’attività in città da cui ci sono giunti segnali positivi quali Forlì, Cesena e Brisighella. Si tratta di un progetto ambizioso che però coincide con la premessa con la quale è nata Pallamano Romagna, ovvero promuovere e sviluppare la disciplina in tutta l’area”. Un progetto che potrà contare sull’apporto imprescindibile di tutte le società componenti Pallamano Romagna, le quali, come sottolinea il presidente Vito Sami “non spariranno, ma continueranno a esistere e a operare nei propri territori di competenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fai l'abbonamento e mangi quante volte vuoi: apre a Ravenna un 'ristorante popolare', e cerca personale

  • La Finanza scopre un giro di fatture false per quasi un milione: maxi sequestro

  • Black Friday, gli sconti da non perdere in negozio e online

  • Il furgone esce di strada e si cappotta contro un cartellone pubblicitario: paura per due persone

  • Maltempo senza tregua, fiumi e canali osservati speciali. E sul litorale una domenica critica

  • Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: peggio di lei solo Milano, Rimini e Trieste

Torna su
RavennaToday è in caricamento