menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto, torna in vasca la squadra under 16 di Faenza

Partenza con tre sconfitte per il team faentino, ma per il coach Massimiliano Moretti: "I risultati sono l’ultimo dei nostri problemi, la nostra squadra è la più giovane del campionato"

Ha preso il via la stagione sportiva della pallanuoto giovanile del Centro Sub Nuoto Club 2000 con le prime partite della squadra “Under 16” che, dopo mesi di intensi allenamenti, non ha fatto i conti con l’emozione di un esordio inconsueto e portatore di sconfitte. La gestione dell’emergenza sanitaria ha costretto il Comitato regionale della FederNuoto a rivedere più volte l’ipotesi di un calendario che potesse apparire quanto meno decente e rispettoso dell’impegno che tutte le società sportive coinvolte hanno messo per fare giocare i propri ragazzi. L’intesa complessiva ha dato vita a una programmazione compressa, che vede 12 squadre suddivise in 3 gironi, le quali si sono affrontate tutte domenica 11 aprile nel 1° concentramento della Fase di Qualificazione nelle sedi di Carpi, Modena e Bologna per quello che in pratica si è trattato di un intero girone di andata. 

La formazione della società di Faenza, accompagnata dai coach Piero Calderoni e Massimiliano Moretti, ha pertanto dovuto disputare tre partite tra le 9.40 e e le 12.20 nella vasca olimpica da 50 metri della piscina comunale “Carmen Longo” presso lo stadio “Renato Dall’Ara” di Bologna: un impianto moderno e imponente, paragonabile a un palazzo dello sport per la serie A di pallacanestro, ovviamente senza pubblico. I risultati hanno premiato gli avversari di turno, apparsi più rodati e avvezzi a “teatri” di grandi dimensioni non paragonabili alla piscina faentina di Via Marozza: Riccione-Faenza 8 a 0; Faenza-Rari Nantes Bologna 0 a 14; De Akker Bologna-Faenza 13 a 1 (gol ospite siglato da Renzi nella seconda frazione di gioco).

“Per tutti, i ragazzi e noi tecnici, l’emozione è stata il potere finalmente tornare a giocare partite vere - dice Moretti -. I risultati sono l’ultimo dei nostri problemi: non potevamo affrontare queste tre partite e contare di vincere, perché la nostra squadra è la più giovane del campionato. Infatti metà squadra è composta da Under 14 e solo l’altra metà è effettivamente Under 16 con giocatori al primo anno in categoria. E’ una scelta precisa che abbiamo fatto per farli crescere sotto vari aspetti. Alla fine delle tre partite i ragazzi erano contenti: la gioia di potere giocare è stata troppo grande. I risultati arriveranno, da qui alla fine della stagione”. 

Domenica 2 maggio alla piscina “Sterlino” di Bologna si disputeranno le medesime gare valide come “ritorni”; domenica 6 giugno, in una piscina ancora da designare, sono in programma le “semifinali” che vedranno coinvolte tutte le 12 squadre in base ai risultati precedentemente ottenuti e domenica 20 giugno, in sede da decidere, sarà la volta delle “finali” per stabilire la classifica definitiva. Con una formula identica al campionato Under 16, domenica 25 aprile alla piscina “Sterlino” di Bologna scatterà la stagione della squadra “Under 14” del Centro Sub Nuoto Faenza che nel Girone 3 affronterà Riccione, Sterlino 2 Bologna e Rari Nantes Bologna. Il campionato di Promozione a girone unico partirà invece sabato 15 maggio con la prima giornata di andata per poi concludere la stagione domenica 11 luglio con la quinta di ritorno. La Prima Squadra della società manfreda se la vedrà con Rari Nantes Romagna Ravenna, Valmar Novafeltria, Polisportiva Riccione, Coopernuoto Carpi e Sterlino Bologna. 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento