menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per l'OraSì rinfrancata dal derby contro Imola c'è la trappola Mantova: "E' un campo ostico"

Presenta la sfida Alessandro Lotesoriere, assistant coach di Andrea Mazzon: "Affronteremo una squadra molto fisica"

Rinfrancata dalla convincente prestazione e dalla bella vittoria contro Imola, l'OraSì Ravenna torna a viaggiare. Domenica alle 18, alla Grana Padano Arena (ex Pala Bam) Masciadri e compagni andranno a fare visita ad una Pompea Mantova che vuole tornare al successo dopo le due recenti e preventivabili sconfitte di Treviso e con la Fortitudo in casa. Proprio mercoledì scorso la Pompea ha dimostrato di essere viva e reattiva rimontando la capolista da -22 a -7 nella seconda parte della gara, in virtù di un roster decisamente lungo che si è arricchito con gli arrivi di Veideman e Metreveli, allungando nel contempo anche il minutaggio dei giovani talenti Visconti e Ferrara.

L'OraSì, dal canto suo, vuole dare seguito alla bella prova di domenica scorsa e confermare di avere ormai raggiunto un assetto difensivo di tutto rispetto. La settimana di allenamenti appena terminata, poi, ha permesso di inserire Tommaso Marino nei meccanismi di gioco in modo senza dubbio più concreto rispetto all'ultima gara, giocata dopo sole tre sedute con i nuovi compagni.

Presenta la sfida Alessandro Lotesoriere, assistant coach di Andrea Mazzon: "Affronteremo una squadra molto fisica e che dopo un inizio difficile ha trovato la propria quadratura, e che oltre ad un ottimo gruppo senior presenta tre Under di primissima fascia, al secondo anno da protagonisti in A2 come Maspero, Visconti e Ferrara, non devono ingannare le ultime sconfitte avvenute contro le due corazzate Treviso e Fortitudo, Mantova è un campo ostico. Dal canto nostro stiamo lavorando bene e vogliamo cogliere i frutti di questo bel lavoro, partendo dall'approccio alla gara. Se saremo in grado di reggere l'impatto fisico di Mantova, riusciremo a giocarci la gara fino alla fine, sperando di farci un grande regalo prima della sosta e di farlo ai nostri tifosi che speriamo accorrano numerosi,perché averli vicini ci dà una spinta ulteriore ed extra motivazioni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento