Poche emozioni: tra Ravenna e Vicenza un pari senza reti

Le maggiori emozioni sono arrivate sul finire del primo tempo, con i biancorossi vicini a sbloccare il risultato

Foto di Massimo Argnani

Si sentiva aria di playoff al Benelli, con i giallorossi già sicuri di potere contare almeno sul settimo piazzamento in classifica con conseguente turno casalingo e con il Vicenza dal nobile blasone in cerca di una vittoria per consolidare la post season. Il risultato del match rispecchia l’andamento di una gara combattuta principalmente a centrocampo, con le difese abili a fermare sul nascere ogni iniziativa degli attacchi avversari. In una partita iniziata in modo molto contratto sono i rispettivi numeri 10 a cercare di rompere l’equilibrio, al quattordicesimo è di Giacomelli dai trenta metri a cercare la conclusione, ma il risultato è ampiamente al di sopra della traversa.

Gli risponde il 10 giallorosso Selleri che un minuto dopo dalla medesima posizione centra la porta ma non impensierisce Grandi. Al 20’ grande azione di Nocciolini che mette un pallone velenoso in mezzo ma l’inserimento di Maleh è tardivo di un soffio per potere mettere in rete il pallone. Ci prova anche Esposito su punizione a metà della prima frazione, ma la conclusione è fuori di poco. Discesa di Giacomelli al 40’ che entra in area e prova a sorprendere Venturi sul suo palo, ma il portiere giallorosso devia in angolo, angolo sul quale svetta più alto di tutti Bizzotto, ma la sua incornata termina larga.

Nella ripresa Foschi rimette in mezzo Selleri a discapito di Maleh che lascia il posto a Pellizzari come esterno di difesa. Il leit motiv è il medesimo del primo tempo, con squadre molto compatte ed abili a chiudere ogni iniziativa agli avversari. Al 10’ ci prova Galuppini a mettere un pericoloso cross, ma è troppo lungo per l’accorrente Pellizzari. Al 23’ pericoloso corner battuto da Selleri con la palla che rimbalza nell’area piccola ed è preda del colpo di testa di Nocciolini, la conclusione in precario equilibrio della punta non trova lo specchio. Ci riprova il Vicenza che nel secondo tempo aumenta la pressione alla ricerca dei tre punti, scappa dal controllo di Lelj Zarpellon al 40’ e si invola verso Venturi che chiude bene lo specchio in angolo. Dal corner conseguente il colpo di testa di Salviato, pescato in ottima posizione nei pressi dell’area piccola è alto sopra la traversa.Allo scadere ci prova con una bella conclusione dalla distanza Bianchi ma anche in questo caso la mira è alta.

Commenta mister Luciano Foschi: “In questo periodo dell’anno è difficile vedere delle partite belle, questa è stata una partita molto equilibrata e combattuta con un risultato che rispecchia quanto visto sul campo. Nello spogliatoio ho fermato la squadra ed ho fatto i complimenti a tutti per quanto fatto in queste 36 partite, ma soprattutto per quello che andremo a fare. Vogliamo andare ai playoff da protagonisti credendo in quello che stiamo facendo. Adesso andremo a Terni senza pressioni, ma con la volontà di volere provare a migliorare ulteriormente la nostra classifica.”  

Foto di Massimo Argnani

Ravenna-vicenza-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • "L'Ue vieta l'unico prodotto efficace contro la cimice asiatica. Sarà un disastro"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento