Sport

Porsche Club Gt, a Imola vince il ravennate Carlo Manetti

Tra le varie gare raccolgono il secondo posto anche gli altri piloti ravennati Luca Ferranti e Marco Pellegrino, mentre finisce terzo Giorgio Errani

Il Porsche Club GT ha vissuto un secondo round 2021 ad alto tasso di adrenalina a Imola, dove le sfide di vertice hanno infiammato il weekend e confermato un trend di competitività e gradimento in continua salita all'interno degli eventi del Gruppo Peroni Race. Il monomarca che premia il giro più veloce e prevede ben 5 turni di guida e sette categorie in gara tra Porsche stradali e da corsa è sbarcato in riva al Santerno con il record di 59 piloti iscritti. Complice un meteo perfetto lo spettacolo in pista è spesso culminato con bagarre sul filo dei centesimi di secondo in tutte le tre gare disputate.

Ad aprire le categorie delle Porsche stradali il dominio all'esordio di Francesco Tomarchio nella Goodyear GT3 RS. Convincente la verve del driver catanese, che già in gara 1 ha messo a segno il giro più veloce e poi ha completato la tripletta: “Non era facile, prima volta nell'automobilismo. Già solo montare pneumatici nuovi e spingere al primo giro non era qualcosa di scontato. Avrei voluto tirare fuori qualcosa in più, comunque è andata alla stragrande!”. Alle sue spalle Luca Ferranti sigilla con il secondo posto l'esordio stagionale, miglior risultato di sempre per il pilota ravennate nel Porsche Club GT. Un'imprevisto in zona sospensione anteriore destra in gara 1 non ha invece consentito a Diego Locanto di giocarsi una medaglia più preziosa rispetto al bronzo conquistato in extremis in gara 3 con la 911 GT3 RS prestatagli da Antonello Grossi. Terzo al Mugello e a Imola, Locanto ha avvicinato la leadership di Ilario Introna, in top-5 al traguardo dopo la vittoria in Toscana.

Vincitore in gara 1 e gara 3, nella Tubi Style GT3 si è imposto con tanto di “best lap” Davide Zumpano. Primo anche al Mugello, il pilota toscano allunga sul mai domo rivale ravennate Marco Pellegrino, anche lui su 991 GT3 4.0 riuscito a strappargli gara 2. Assente alla prima stagionale, ha completato il podio il rientrante driver sardo Antonello Medde, che ha convinto all'esordio 2021, mentre la sfortuna si è accanita su Nicola Romania, costretto allo stop.

Rientro con immediato successo nella Sparco GT dopo l'assenza al Mugello per il campione in carica Carlo Manetti, che aggiudicandosi gara 2 e gara 3 in un finale mozzafiato costringe secondo Marco Santanocita, il direttore del Centro Porsche Latina autore del giro più veloce in gara 1: “E' stato difficile - ha detto il pilota ravennate -, la concorrenza è cresciuta e mi fa piacere dia tanto filo da torcere. Sarà un campionato interessante”. In una sfida tutta tra 991 GT3 3.8 si è inserito l'altro ravennate Giorgio Errani, papà della campionessa di tennis Sara, terzo all'esordio nel Porsche Club GT, mentre la lotta per il titolo si compatta dopo la top-5 di Enrico Di Leo sulla 997 GT3 Rs con la quale si era imposto al Mugello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porsche Club Gt, a Imola vince il ravennate Carlo Manetti

RavennaToday è in caricamento