Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Volley, con la Coppa Italia si comincia a fare sul serio: la Bunge sfida Vibo Valentia

Queste le dichiarazioni alla vigilia della partita dell’allenatore Fabio Soli: “Quella con Vibo Valentia è una partita contro un avversario temibile e attrezzato molto bene"

A cinque mesi e mezzo di distanza dallo scorso 24 aprile, giorno in cui ha trionfato a Verona nella finale dei playoff per la Challenge Cup (vittoria al tiebreak su Piacenza), la Bunge torna in campo per il primo appuntamento ufficiale della stagione. A Vibo Valentia la squadra di Soli sfida infatti alle ore 20.30 (arbitri Alessandro Tanasi e Gianluca Cappello, entrambi di Siracusa) i calabresi della Tonno Callipo, in occasione degli ottavi di Coppa Italia. La competizione quest’anno cambia per l’ennesima volta formula, cominciando a differenza del passato (quando si disputava dopo il girone di andata) prima dell’inizio del campionato. Si tratta di un match da dentro o fuori e chi vince approderà nei quarti, dove mercoledì 19 ottobre se la vedrà in trasferta, ancora in gara secca, contro i campioni d’Italia della Lube Civitanova.

Quella che giocherà domani a Vibo Valentia, sarà una Bunge molto rinnovata rispetto a quella dello scorso campionato, ma le indicazioni che provengono dalla fase di preparazione sono incoraggianti, con la conquista del Torneo di Montichiari (successi su Verona e Milano) e le affermazioni negli ultimi allenamenti congiunti su Modena e Sora. Ai confermati Goi, Raffaelli e Marchini, si sono aggiunti gli schiacciatori Marechal, Poglajen e Mazzone (quest’ultimo indisponibile), i centrali Diamantini, Vitelli e Georgiev, l’esperto palleggiatore Orduna, che è anche capitano, e Pistolesi, e gli opposti Buchegger e Gutierrez, quest’ultimo in arrivo in Italia in questi giorni dopo un’estate tutta vissuta con la maglia della nazionale cubana.

Queste le dichiarazioni alla vigilia della partita dell’allenatore Fabio Soli: “Quella con Vibo Valentia è una partita contro un avversario temibile e attrezzato molto bene, con la società che in estate ha fatto degli investimenti importanti, prendendo dei giocatori che hanno disputato la World League come Antonov e Verhees. Noi dovremo pensare in primo luogo al nostro gioco, muovendoci con lucidità e grande temperamento. Nel periodo di preparazione abbiamo lavorato tantissimo e, a parte qualche breve passaggio a vuoto, siamo scesi sempre in campo esprimendo intensità e qualità. Ho ancora negli occhi le sfide della scorsa stagione con Vibo, molte delle quali non bellissime ma combattute punto a punto. Mi aspetto un match simile a questi, dove ci vorrà tanta pazienza e bisognerà interpretare momento per momento quale tipo di gioco mettere in campo, senza mai farsi prendere dalla frenesia”.

Per quanto riguarda gli avversari calabresi, la società del presidente Pippo Callipo si affaccia alla nuova stagione con rinnovate ambizioni. Numerose le novità di mercato, in primo luogo quella che ha riguardato l’arrivo in panchina del tecnico Tubertini, quest’ultimo alla prima stagione da head-coach dopo le annate trascorse nel ruolo di secondo allenatore di Modena Volley. Confermati i “senatori” Coscione e Marra, oltre al centrale brasiliano Costa, a Vibo sono arrivati atleti del calibro di Antonov, Verhees, Lecat e Massari. Grande curiosità, inoltre, sul nuovo arrivato Benjamin Patch, opposto americano classe 1994 che si è reso protagonista con la nazionale statunitense nelle competizioni giocate quest’estate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, con la Coppa Italia si comincia a fare sul serio: la Bunge sfida Vibo Valentia

RavennaToday è in caricamento