rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Sport

Il Ravenna a Correggio i cerca i primi gol e i primi punti lontano da casa

Il Ravenna cerca domenica di cancellare un'altra serie negativa: quella delle trasferte, dove finora ha raccolto due sconfitte per 1-0, a Lentigione e San Marino, con un grosso carico di amarezza e delusione per il modo in cui sono maturate

Dopo essere tornato al gol, chiudendo un'astinenza di 387 minuti, e al successo, con cui ha interrotto una striscia di 4 gare, il Ravenna cerca domenica di cancellare un'altra serie negativa: quella delle trasferte, dove finora ha raccolto due sconfitte per 1-0, a Lentigione e San Marino, con un grosso carico di amarezza e delusione per il modo in cui sono maturate. "L'obiettivo è quello - conferma il tecnico Marsili -: dare continuità ai nostri ultimi risultati e continuare a muovere la classifica, anche per affrontare meglio questa impegnativa settimana con tre partite in rapida successione. Abbiamo trascorso una settimana positiva, anche sotto il profilo del lavoro quotidiano; tutto quello che abbiamo fatto è stato fatto con più convinzione e più impegno del solito".

Di fronte ai giallorossi si para una Correggese particolarmente agguerrita ma anche disperata; la corazzata emiliana, partita con grandi ambizioni consolidate dal secondo e dal terzo posto degli ultimi due anni, con un totale di 153 punti ottenuti in 72 partite, si dibatte in una crisi tecnica e di risultati sorprendente: appena tre pareggi all'attivo e già un cambio in panchina con Nicola Campedelli che, dopo la quinta, ha rilevato Lazzini. "Ho studiato al video la Correggese - spiega Marsili - e soprattutto l'ultima partita col Parma: il ko per 5-1 è bugiardo. Loro fino al 3-1 sono stati ben in partita e se le valutazioni arbitrali fossero state più eque probabilmente si sarebbe parlato di un risultato diverso, senza ovviamente nulla togliere ai valori e ai meriti del Parma. Non dimentichiamoci che la Correggese era partita per fare un campionato di vertice; ha mezzi e giocatori importanti per la categoria; spero però che i suoi problemi continuino anche per la giornata di domani... Noi comunque siamo fiduciosi di poter fare un bel risultato pur conoscendo la forza e il valore del nostro avversario".

La consapevolezza dell'importanza di questa partita è espressa anche da Michele Antoniacci. "La vittoria contro il Delta Rovigo è stata una bella iniezione di fiducia per tutti - garantisce l'esperto difensore giallorosso - e ora sta a noi non vanificarla, cercando di allungare la serie positiva, anche per arrivare meglio e senza affanni alle prossime due partite con Bellaria e Sammaurese contro due dirette rivali per la salvezza. La Correggese vale molto di più della sua attuale classifica; dovremo prestare grande attenzione in tutte le fasi del match". Marsili ha tutti a disposizione, ad eccezione di Gordini, infortunato: sul pullmann per Correggio (dove il Ravenna ha giocato una sola volta nella sua storia, o forse è meglio dire preistoria, il 27 ottobre 1929, nell'allora campionato di Seconda Divisione) domani saliranno in 21. Solo poco prima della gara, l'allenatore comunicherà il giocatore destinato alla tribuna. Dirigerà Mario Milana di Trapani (assistenti Caviano e Pascali di Bologna), al primo anno nei quadri della Can di Serie D: quella di diomenica sarà la sua quarta direzione in categoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ravenna a Correggio i cerca i primi gol e i primi punti lontano da casa

RavennaToday è in caricamento