Sport

Volley, continua il tour de force della Bunge: trasferta a Monza

"Sarà fondamentale aggredirla con un buon servizio fin da subito, con tanta intensità, e dovremo soprattutto pensare alla nostra prestazione - termina Soli - cercando di giocare al massimo delle nostre possibilità"

Continua il tour de force della Bunge, che domenica (inizio ore 18, arbitri Tanasi e Sobrero) scende in campo per la terza volta nel giro di otto giorni in occasione della trasferta di Monza, valevole per l’ottava giornata di andata del torneo di SuperLega. In classifica i lombardi occupano la settima posizione con dieci punti, in virtù dei successi su Vibo, Milano e Latina e del ko al tiebreak a Verona: a tre lunghezze di distanza si trovano i ravennati e quindi questa sfida rappresenta un incrocio molto delicato in ottica playoff.

“Quella di Monza è una partita molto importante per entrambe le squadre - esordisce coach Fabio Soli - perché ci sono in palio tre punti che valgono doppio. A inizio stagione ho detto che la Gi Group è la formazione meglio attrezzata tra quelle della seconda fila di partenza e come è successo a Molfetta dobbiamo avere l’ambizione di sfidarla per centrare un risultato positivo”. Per quanto riguarda i giocatori, a parte qualche acciacco frutto dell’intenso periodo di attività agonistica il tecnico dovrebbe avere a disposizione l’intera rosa, compreso il palleggiatore Leoni. Quindi il sestetto dovrebbe essere quello della gara di martedì contro Trento: Spirito in regia, Torres opposto, Lyneel e Van Garderen schiacciatori, Ricci e Bossi al centro (Goi libero).

“Affrontiamo un avversario quadrato ed equilibrato, ma difficile da decifrare a causa delle defezioni che, per motivi fisici e disciplinari, ha dovuto porre rimedio nelle ultime settimane. Monza può contare su un attaccante di primissimo livello come Fromm, mentre come opposto negli ultimi tempi il giovanissimo Dzavoronok ha ben sostituito Hirsch. Sarà fondamentale aggredirla con un buon servizio fin da subito, con tanta intensità, e dovremo soprattutto pensare alla nostra prestazione - termina Soli - cercando  di giocare al massimo delle nostre possibilità”.

Esaurite le giornate di squalifica di Jovovic e con il rientro di Hirsch, dall’altra parte della rete il tecnico Miguel Falasca potrà contare sulla sua diagonale titolare. Un assetto che nonostante il cambiamento in corso d’opera ha mostrato di avere soluzioni più che valide, con l’ottimo apporto di Dzavoronok, Daldello e Terpin, utile al servizio nella partita contro Padova. “Dopo un momento altalenante – dichiara il centrale Thomas Beretta – abbiamo voglia di tornare a esprimere la nostra pallavolo. Contro Ravenna sappiamo che sarà una partita non semplice, visto che si tratta di una squadra in crescita. Noi stiamo lavorando bene e, con il gruppo al completo, sono sicuro che torneremo sugli ottimi livelli delle prime gare stagionali. Qualche punto per strada non deve farci perdere l’entusiasmo: in questo periodo si gioca con grande frequenza e già domenica avremo la possibilità di riscattarci e tornare a sorridere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, continua il tour de force della Bunge: trasferta a Monza

RavennaToday è in caricamento